BASKET C2 – Adria Bari ko e Nardò in finale. Il presidente Durante: “Ora l’ultima battaglia per Andrea…”

durante-carlo_gtoma

Foto: C. Durante (©G. Toma)

Missione compiuta, i ragazzi del presidente Carlo Durante espugnano il Pala Balestrazzi, archiviano la pratica Adria Bari e volano in finale dove incontreranno il Ceglie, che ha eliminato il Ruvo 2-0. Pala Balestrazzi colorato di granata con tifo e calore che hanno spinto gli uomini di coach Stefano Manfreda al successo e al raggiungimento della finale.

La gara, Bari con l’intento di allungare la serie si schiera con: Scavo, Laquintana, Delli Carri, De Feo e Binetti, di contro Nardò schiera il solito starting-five: Colella, Spada, Manca, Bjelic e Dell’Anna D. Nardò parte forte e piazza subito il 2-0 firmato da Alessandro Manca, risponde prontamente per la formazione di casa De Feo. Granata che con il passare dei minuti iniziano ad incantare il tifo neretino al seguito, con Michele Colella che dai 6.75 m, tiene a debita distanza Bari. La formazione di coach Lo Izzo rimane sul pezzo con sugli scudi Loprieno e Delli Carri 15-18. Parzialone del Nardò 6-0 con le realizzazioni di capitan Daniele Dell’Anna, Riccardo Spada e Michele Colella, il tutto sotto la regia di Goran Bjelic in versione assist-man (9 assist). Laquintana sul finire di frazione interrompe il break neretino, portando il proprio team sul -7: 17-24.

Secondo quarto, Manfreda schiera: Colella, Durante, Ferilli G., Bjelic e Dell’Anna D. Pronti-via ed è subito Nardò 4-0 con Colella protagonista. Ma Bari rimane in partita racimolando punti ai granata. Laquintana mette 8 punti a referto nella seconda frazione, mentre Delli Carri trova punti dai 6.75. La risposta neretina è tutta nelle mani di Bjelic e Manca (2/3 da fuori). Giuseppe Ferilli porta i suoi sul +5, 36-41. Capovolgimento di fronte ed ancora Luigi Delli Carri segna, con tiro libero aggiuntivo, chiudendo l’intervallo sul 39-41.

La ripresa, Colella gravato di falli, lascia spazio a Ferilli G. in cabina di regia, con Durante, Ferilli D., Manca e Bjelic a completare il quintetto. Strapotere granata che non concede niente agli avversari esaltando il grande tifo neretino. Imperioso dominio degli uomini di Manfreda, che ad 1′ dalla fine del quarto, firmano il 25-0 di parziale. Nardò ritrova la verve di Goran Bjelic ed un gioco di squadra che annichilisce Bari. Il Pala Balestrazzi diventa una torcida granata. Scocca l’ora di Davide Ferilli che assieme a Fabrizio Durante mettono fieno in cascina, su servizio di Manca (4 assist). Nardò raggiunge i 23 assist di squadra e Daniele Dell’Anna firma il +23: 43-66, mentre il solito Delli Carri e Perrelli, riescono quanto meno, a bloccare il parziale del Nardò che si chiude sul: 4-25.

Ultimo quarto, nel Nardò si rivede il regista Colella, poi Spada, Ferilli D., Manca e Dell’Anna D. rientrano nella quarta frazione. Davide Ferilli è scatenato 2/3 dai 6.75 m, si rivede anche Michele Dell’Anna con quest’ultimo che fa 3/3 dal campo nell’ultima frazione. Michele Schito va anche lui a referto segnando un canestro di rapina. Tutti a referto i 10 leoni granata. Finale al Pala Balestrazzi, 60-84 e l’Andrea Pasca Nardò vola in finale, con l’omaggio al tifo neretino presente sugli spalti, vero e proprio sesto uomo a Bari.

Questo il soddisfatto commento del presidente Durante a fine gara: “Finale raggiunta, primo passo verso la meta. Un ringraziamento particolare a tutti i tifosi presenti a Bari, ma anche a chi da Nardò ha trepidato insieme a noi, un grazie anche alla società del presidente Giuseppe Bernardi per la sportività ed un grande plauso per la stagione disputata. Il 2 giugno al Pala Giannone il primo atto della sfida tra l’Andrea Pasca Nardò ed il Basket Ceglie. Il 2 giugno una nuova pagina da scrivere del bellissimo romanzo per Andrea”.

ADRIA BARI 60
Loprieno7,Scavo,Altamura5,
Delli Carri17,De Feo4,Perrelli7,
Laquintana10,De Meo2,Patruno2,Binetti6.
Allenatore: Lo Izzo Mario

NUOVA PALLACANESTRO NARDO’ 84
Colella9,Dell’Anna M.6,Manca12,
Dell’Anna D.12,Ferilli G.5,Durante2,
Ferilli D.12,Bjelic20,Schito2,Spada4.
Allenatore: Manfreda Stefano

ARBITRI: Caldarola (Ruvo), Marcone (Corato)
PARZIALI: 17-24/39-41/43-66/60-84
NOTE: larga rappresentanza di tifosi neretini al seguito

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati