BASKET A3/f – Futura Brindisi, Capolicchio e Manzini in coro: “Non ci arrendiamo mai”

futura-basket-brindisi

Un successo fondamentale quello centrato dalla Futura Basket domenica scorsa sul parquet coratino del PalaLosito. Un derby dai due volti, anzi tre, con la compagine brindisina che ha dominato i primi due quarti per poi subire l’iniziativa delle padrone di casa, fino ad assestare il colpo di coda decisivo, un minuto thrilling che ha preceduto un tempo supplementare di grande carattere. Un finale a lieto fine che ha consegnato il derby alla capolista, interessata a mettere sotto chiave lo scettro del campionato. Lo sprint finale è cominciato, alle brindisine potrebbero bastare due successi per piazzare la bandierina biancoazzurra sulla stagione, ma in casa Futura si professa ancora il profilo basso. Il traguardo è dietro l’angolo ma la squadra lavora e si mette in gioco come se il campionato fosse appena iniziato, come se la strada fosse ancora tutta davanti e tutta in salita. Dunque bocche cucite e testa bassa fino alla prossima tappa che divide la Futura dalla linea d’arrivo.

“Sapevamo che la trasferta di Corato – osserva il play brindisino Elena Capolicchio non fosse una passeggiata. Abbiamo gestito bene i primi due quarti, poi è arrivata una flessione che ha permesso all’avversario di rientrare in partita grazie anche a una serie di tiri dalla lunga che ha limato tutto il nostro vantaggio. Ma nei momenti più difficili abbiamo avuto il merito di rimanere unite e di non lasciarci abbattere dalla rimonta avversaria. In casa la squadra di Vincenzo Mazzilli ha un altro passo: difende in modo aggressivo giocando sui contatti e con le mani addosso, poi può contare sull’esperienza di un pivot come Alessandra Cardinale che sotto canestro è pressoché inespugnabile. La percentuale nei tiri da tre ha accelerato la rimonta di Corato ma alla fine siamo riuscite a restare in vita con le unghie e sul pareggio al 40’ ero convinta che ce l’avremmo fatta”.

Le fa eco Linda Manzini, guardia con la maglia numero 7, suoi i quattro punti imbastiti negli ultimi sessanta secondi che hanno permesso alle brindisine di guadagnarsi la chance supplementare. “I primi venti minuti hanno mostrato il verso migliore della squadra con una difesa compatta e azioni offensive rapide e continue. Al rientro abbiamo sofferto la loro zona e commesso qualche errore di troppo, forse prese dalla fretta di rimettere in piedi la partita: ma non c’è stato un solo momento in cui abbiamo pensato di poter perdere, e questa è senza dubbio una forza”.

Poi uno sguardo al campionato, ai diversi incroci con le squadre che corrono nell’ampio perimetro dei playoff, avversari come la Mapei Stabia che girano nella pancia della classifica fino alle candidate antagoniste nella corsa al vertice, infine i rapporti di forza che il mercato di mezza stagione ha inevitabilmente modificato. Linda Manzini sull’argomento ha le idee chiare: “Ritengo che la Futura sia al comando a pieno titolo. Per questo trovo che non abbia tanto senso ragionare e interrogarsi sul valore degli avversari e chiedersi quale sia la squadra più temibile. Brindisi non teme nessuno perché ha le qualità migliori e le tre sconfitte rimediate fin qui sono dipese unicamente dai suoi demeriti. Alla qualità si aggiunge poi il lavoro. Durante la settimana ci alleniamo tanto e sempre in modo funzionale alla gara e alle caratteristiche dell’avversario che affrontiamo. La nostra è una squadra che vanta tante giocatrici giovani ma con già alle spalle esperienze significative. Sabato incontriamo la Mapei Stabia, all’andata disputammo una tra le migliori partite, non resta che ripeterci e dimostrare che il peggio è passato”.

Proprio così, la Futura è sulle tracce dei suoi standard migliori dopo un periodo fortemente segnato dagli infortuni. Nello strappo decisivo per la vittoria finale è proprio ciò che serve. “La gara di Corato – conclude Elena Capolicchioha dimostrato che la squadra è sulla strada giusta per chiudere la stagione nel miglior modo. C’è bisogno di più continuità ma siamo vive e pronte a piazzare l’affondo finale. Ripartiamo dai primi minuti di Corato nel tentativo di tenere più a lungo la stessa intensità. Questo è il nostro obiettivo. Coach Santini prepara ogni partita nel dettaglio, riesce ad anticiparla studiando tutti i possibili accorgimenti, e questo per noi è un lavoro fondamentale. La Mapei Stabia è un’ottima squadra, ha un play da doppia cifra come Deborah D’Avolio e due punti saldi sotto le plance come Barbara Negri e Rosaria Carotenuto. Noi giocheremo con la convinzione di dare sempre tutto, sappiamo che la meta è vicina e per questo vogliamo arrivarci per la via più breve”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • zanelli-happy-casa-brindisi BASKET – Coronavirus, cala il sipario anche sulla Lega Serie A

    Come già avvenuto per i campionati territoriali il 26 marzo scorso, il presidente della FIP, Giovanni Petrucci, dichiara chiusi anche i tornei di Serie A di basket. Questa la nota ufficiale, diffusa poche ore fa. Il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Giovanni Petrucci, considerata la determinazione della LBA di demandare ogni e qualsivoglia decisione in…

  • durante-fabrizio-pasca-nardo-basket-dirigente ph a cecere BASKET – Campionato concluso: le riflessioni e i programmi di Fabrizio Durante (Andrea Pasca Nardò)

    La Lega Nazionale Pallacanestro ha ufficialmente adottato il provvedimento che dichiara conclusa la stagione sportiva 2019/20, una scelta che segue quella di dichiarare conclusi anche tutti i campionati giovanili. La Frata “Andrea Pasca” Basket Nardò chiude così un’annata positiva, che vedeva la prima squadra al settimo posto in classifica in Serie B, oltre all’accesso all’Interzona…

  • basket-generica BASKET – Petrucci (Fip) decreta la fine anticipata di tutti i campionati territoriali

    La stagione del basket territoriale è conclusa anticipatamente. Lo ha reso noto il presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Gianni Petrucci, con una nota diffusa sui canali istituzionali nella tarda serata di ieri. “Nel contesto del dramma emergenziale che sta vivendo il nostro Paese e, più in generale, l’intera comunità mondiale, a seguito delle analisi svolte…

  • avellino-nardo-basket-porte-chiuse-070320 BASKET – Tutto sospeso tranne in Serie B, Nardò sbanca Avellino nel silenzio del PaladelMauro: risultati e classifiche 7-8 marzo 2020

    Nel surreale e silenzioso clima di un PalaDelMauro a porte chiuse, causa emergenza sanitaria legata al Coronavirus, la Frata “Andrea Pasca” Basket Nardò piega Scandone Avellino per 67-73 nell’anticipo del 24° turno del girone D di Serie B. Sette giocatori a referto per i granata, di cui cinque in doppia cifra; undici assist per Burini….

  • generica-basket-g_toma BASKET – Allerta Coronavirus, i provvedimenti della Federazione Italiana Pallacanestro

    La FIP, Federazione Italiana Pallacanestro, si adegua alle disposizioni delle Autorità in merito all’emergenza Coronavirus, disponendo la disputa delle gare a porte chiuse per i campionati di Lega Basket e per i campionati dilettantistici maschili e femminili, sospendendo, sino a nuova disposizione, su tutto il territorio nazionale, le attività di minibasket, i campionati regionali senior…