BASKET – C2, Barletta ancora al tappeto. Nardò in semifinale

BARLETTA – Impresa del Nardò, che sbanca Barletta in gara 2 play-off e piazza il 2-0. che vale la semifinale di questa importante coda di stagione. Risultato storico, raggiunto dalla società neretina, che tra mille insidie è riuscita a ricompattarsi nei momenti più difficili ed è uscita fuori dal tunnel, con il piglio della grande squadra. Migliorato anche il risultato play-off raggiunto lo scorso anno. Ora il sogno continua e in semifinale i neretini si troveranno di fronte la corazzata Libertas Taranto.

La cronaca del match di fuoco, si parte alla prima palla-due: Degni, Serino, Gambarota, Colaprice, Auricchio, coach Leucci risponde con lo stesso quintetto iniziale di Nardò ovvero: Colella, Bruno, Leucci, Mazzarella, Sordi. Pronti-via e Nardò detta legge, colpendo dalla lunga distanza. Colpi da tre punti di Maurizio Mazzarella, Tommaso Leucci e il pirata Michele Colella. Ma i padroni di casa, escono fuori e rispondono bene, all'ottima partenza neretina. E' il giovane Gambarota a tenere a galla i suoi, +3 Nardò, che sul finale di periodo diventa +5, grazie al tapin vincente del folletto Michele Dell'Annna, da poco entrato in campo al posto di Simone Bruno. Fine primo quarto 14-19 Nardò.

Secondo quarto, i neretini concedono un pò troppo in questa fase, alla squadra di casa, che ribalta la situazione di svantaggio iniziale. Degni e Sfregola trovano vita facile dai 6.75 m, in due circostanze, Nardò che subisce anche un fallo tecnico di Bruno, che complica un pò i piani dei neretini e ancora Gambarota piazza il +10 all'intervallo: 37-27 Barletta. Sembra l'inizio di un film già visto lo scorso anno per il Nardò.

Ma i boys Leucci, si piegano ma non si spezzano, tornando in campo con il dente avvelenato. Torna il muro difensivo granata, sorreto sotto le plance da Sordi, Mazzarella, Leucci e Daniele Dell'Anna che torna in campo dopo quasi 2 mesi di stop. Torna a ricompattarsi la squadra granata, che in difesa annulla i tiratori migliori barlettani con Michele Dell'Anna prima e Simone Bruno poi. La ritrovata tenuta difensiva è la chiave di volta del match. Ivan Todisco inizia il suo show personale, portando i suoi sul -7, completa l'opera ancora lo scatenato, Colella e sul -5 arrivano le realizzazioni importanti di Mazzarella e poi di Carlos Sordi, con quest'ultimo a rischio quinto fallo. Nardò sul -1, capitan Dell'Anna ridà fiato a Sordi, e lo stesso capitano, piazza nel finale il colpo del sorpasso dalla sua "zolla" preferita, Dell'Anna dall'angolo mette a referto i suoi due punti della partita, e ribalta così la situazione di svantaggio, +1 Nardò a fine terzo quarto: 43-44. La squadra di coach Degni ha subito il ritorno veemente di un Nardò indemoniato.

Ultimo quarto, sotto canestro è una vera propria "battaglia", dove i rimbalzisti neretini su tutti: Mazzarella, Sordi, Todisco e Leucci hanno la meglio su: Auricchio, Colaprice, De Fazio e Sfregola. Barletta perde i pezzi migliori, dove Degni raggiunge il quinto fallo personale. Todisco dai liberi non perdona, mentre il team di casa inizia ad innervosirsi, con prima un tecnico alla panchina locale e poi l'espulsione di Auricchio per una gomitata rifilata a Sordi. Gli animi surriscaldati, non compromettono l'operato dei boys Leucci. Mazzarella e Colella ampliano il divario, Colaprice porta i suoi a 15" dalla fine sul -8, ma ancora Maurizio Mazzarella, questa volta in contropiede, mette la parola fine alla contesa.

Barletta 58-Nardò 69. E' semifinale. Importante traguardo raggiunto per una società come quella neretina, che dimostra sempre più, di meritare le zone nobili di un campionato così importante come quello di C2. Il tutto grazie ad un presidente sempre combattivo che non è mai venuto meno agli impegni presi ad inizio anno, nonostante i propri problemi di salute potessero intaccare il corso di questa società. E il tutto grazie ad un roster, che non si è mai disunito ed ha affrontato le avversità sempre a testa alta, smentendo così addetti ai lavori e maligni, lavorando sempre duramente in settimana.

Ora ci si gode questo bel traguardo e da martedì si inizierà a pensare alla semifinale play-off, in programma sabato 14 al Pala Fiom di Taranto, sponda Libertas. L'Aido Nardò troverà di fronte un roster importante, in pole position per la promozione in C1. Siamo certi che anche in questa circostanza, Michele Colella e compagni venderanno cara la pelle, onorando al meglio quella che si prospetta una bella sfida, tra due ottime squadre. Comunque vada sarà un successo.

CESTISTICA BARLETTA 58
Auricchio5,Degni9,Gambarota18,
Sfregola4,Chiandetti,Rotondo2,
Vitobello,De Fazio3,Colaprice15,Serino2.
Allenatore: Degni Gino

NUOVA PALLACANESTRO NARDO' 69
Battistini n.e.,Dell'Anna M.6,Todisco14,
Dell'Anna D.2,Ferilli n.e.,Leucci6,
Mazzarella12,Colella20,Sordi5,Bruno4.
Allenatore: Leucci Tommaso

ARBITRI: Baselice (Lucera), Caiulo (Brindisi)
PARZIALI: 14-19/37-27/43-44/58-69
USCITO PER 5 FALLI: Degni (Barletta)
ESPULSO: Auricchio (Barletta)

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati