Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BASKET A1/m – Enel Brindisi non passa a Venezia. Bucchi: “Peccato, più attenzione”

In un PalaTaliercio tutto orogranata scende in campo per la quinta di ritorno l’Enel Brindisi pronta a placare la sete di vendetta della Reyer Venezia. Bucchi schiera il solito starting five con Mays in ripresa, Recalcati risponde con Stone, Jackson, Viggiano e Peric. I lagunari devono fare a meno di Goss ma il sostituito Jackson gioca bene mettendo a referto 13 punti e assieme a Peric bucano una difesa brindisina un po’ ballerina. Grande equilibrio in campo, Denmon tiene in vita la sua squadra con 9 punti. Termina il primo quarto sul 18-21. In campo Eric e capitan Bulleri per ridare muscoli e ordine. Ceron sigla dalla lunghissima, Cournooh perde palla e Bucchi chiama time-out. Jackson è incontenibile, non sbaglia dalla distanza e induce gli avversari a commettere falli. Coach brindisino gioca la carta Zerini ma il lungo non è in serata, triple negate e azioni fallose danno ossigeno e fiducia ai padroni di casa. Ci pensa il solito James a dar filo da torcere ai veneti, tripla ed assist (31-28). Adesso è Recalcati a chiamare sospensione ma un Harper in serata ne firma quattro. I lagunari non stanno a guardare.Brindisi è avanti e un magico Pullen al suon della sirena firma dalla distanza per il 37-42.

Si riprende a giocare con Viggiano che anella punti fondamentali e porta i suoi sul -1. Mays subisce fallo, 2/2 dalla lunetta ma Stone non ci sta ed è parità (44-44) ma ancora l’ex Brindisi in serata ne firma il sorpasso. Enel è in tilt, Turner perde palla ma grazie alla coppia Harper- Denmon, gli ospiti si portano nuovamente avanti 48-53 tanto da costringere l’allenatore orogranata chiama a se i suoi. I veneti escono più forti dal time-out con Dulkis che firma il -4 (54-58). Il coach biancoazzurro capisce che bisogna interrompere il momento ok dei lagunari e richiama il suo quintetto. Eric schiaccia ma Stone risponde chiudendo il periodo 56-62.

Ultimi di gara con Ress tutta esperienza che sigla la tripla del -1 ma Bulleri non è da meno: 61-64. Dulkis fa esplodere il PalaTaliercio ed è nuovamente parità. L’inerzia della gara adesso è tutta dei padroni di casa, i tifosi ci credono e si fanno sentire. Denmon gela i presenti ma Peric porta in vantaggio l’Umana ma Pullen replica. Una stoppata capolavoro di James nega un canestro a Peric. Ress dalla lunetta prima e Stone dopo regalano il vantaggio a Venezia, 71-69 quando il tabellone indica 1’22” al termine. Stone spezza le gambe all’Enel con quattro punti consecutivi negandole di espugnare il campo veneto per il secondo anno consecutivo. Umana Venezia batte Enel Brindisi 76-71.

Enel esce sconfitta dal big-match contro Venezia pagando negli ultimi minuti di gara la poco lucidità di alcuni. Bucchi nel post-partita spende parole positive per i suoi: “Nel complesso abbiamo fatto una buona gara, la partita è girata ad inizio ultimo quarto quando abbiamo preso la penetrazione di Ruzzier e in transizione la bomba di Ress, 5 punti facili che quando si gioca fuori casa ti possono compromettere una partita, lì è girata l’inerzia quando eravamo abbastanza in ritmo. Peccato per la gara, con più attenzione nei momenti chiave della partita poteva esserci altra gara, ma comunque la prendiamo come una buona gara fatta in trasferta”.

***

Umana Venezia – Enel Brindisi: 76-71

Venezia: Stone 13, Peric 16, Tinsley, Jackson 17, Ruzzier 4, Ress 4, Radic, Ortner 5, Nelson, Viggiano 8, Ceron 3, Dulkys 6. All. Recalcati
Brindisi: Pullen 10, Harper 8, James 5, Bulleri 4, Cournooh, De Giorgi, Denmon 18, Morciano, Zerini, Turner 3, Mays 20, Eric 3. All. Bucchi
Parziali: 18 – 21; 37 – 42; 56 – 62; 76 – 71

Le altre gare
Acea Roma – Consultinvest PU: 76-80
BancoSardegna SS – A.Vitasnella Cantù: 86-69
Umana Venezia – Enel B. Brindisi: 76-71
Granarolo BO – G.Tesi Group PT: 90-67
Vanoli CR – P.Reggia Caserta: 81-77
Sidigas AV – Upea C.d’Orlando: 65-75
EA7 Armani MI – GrissinBon RE: 118-68
Dolomiti TN – Openjobmetis VA

Show CommentsClose Comments

Leave a comment