LECCE – Sticchi Damiani sulla nuova stagione: “Stadio, un problema da risolvere in fretta. Non porterò la squadra a giocare fuori…”

Il presidente, dalle colonne del Corriere dello Sport: "Quanto potremo durare in Serie A? Sarebbe fondamentale consolidarsi, avremmo bisogno di tre anni consecutivi, il nostro scudetto sarà la salvezza"

sticchi-damiani-saverio-lecce ph m caputo

Foto: S. Sticchi Damiani (©M. Caputo)

Fonte: Corriere dello Sport |

“Ho circa 1.500 messaggi ancora da leggere…”. Il presidente del Lecce, Saverio Sticchi Damiani, dalle colonne del Corriere dello Sport, parla delle prospettive della prossima stagione in massima serie e confessa che sono stati tantissimi gli attestati di stima ricevuti dopo la gara-promozione con lo Spezia. Di seguito un estratto dell’intervista. 

“Quanto potremo durare in Serie A? Sarebbe fondamentale consolidarsi, avremmo bisogno di tre anni consecutivi, il nostro scudetto sarà la salvezza”. Sugli investimenti realizzati durante la sua presidenza: “Il Lecce ha investito circa dieci milioni di risorse personali ma non ha debiti e ha avuto la fortuna di conquistare la promozione al primo colpo. Ora dovremo ripianare la perdita di 4,3 milioni dell’ultimo torneo”.

Un anno di Serie A dovrebbe portare, secondo le stime del presidente, nelle casse giallorosse “quasi trenta milioni di diritti tv, almeno dieci da partner commerciali e da valorizzazione del marchio, oltre ad abbonamenti e vendita biglietti”, ma la preoccupazione maggiore riguarda l’impianto del Via del Mare: “È un problemaammette – che va risolto in tempi brevissimi. Nel 2021 scadrà la convenzione col Comune, a breve sarà pubblicato il nuovo bando per l’affidamento trentennale. Si dovranno investire dieci milioni: uno su lavori funzionali per l’iscrizione, 2,5 per l’agibilità della Tribuna Est, altri 6,5 milioni per il confort. L’obiettivo è di portare i posti a 42mila. Tramite la Regione possiamo recuperare il 35% a fondo perduto e per il 65% restante, accedere al Credito Sportivo. Ma serve una convenzione di almeno cinque anni e si deve fare in fretta. Non porterò il Lecce a giocare fuori città. Dall’Amministrazione comunale ci attendiamo un contributo straordinario e per gli abbonamenti supereremo quota diecimila. Agevoleremo, con formule vantaggiose, i fedelissimi che ci seguono dalla Serie C”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati