EVENTI – Sicurezza, il Lecce incontra gli studenti di Maglie. Provenzano: “Gran lavoro per garantirla nello stadio”

Il delegato alla sicurezza del club giallorosso è stato ospite in mattinata dell'IISS "Lanoce" di Maglie assieme al referente del progetto 3P Andrea Ferrante e ai calciatori Lepore, Legittimo e Gambardella

lecce-sicurezza-maglie

Foto: Un'immagine dell'evento (©Salentosport.net)

E’ terminata da pochi minuti la tavola rotonda tenutasi presso l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Egidio Lanoce di Maglie dal titolo “La gestione della sicurezza negli stadi”. L’evento, frutto della collaborazione tra la scuola magliese e l’Unione Sportiva Lecce, ha registrato gli interventi del dirigente scolastico Giovanni Casarano, del Sindaco di Maglie Ernesto Toma, della delegata dell’UST di Lecce Gabriella Manca, del coordinatore del GOS della questura di Lecce Nicola Miriello, dell’ex calciatore e testimonial del Progetto 3P (volto a favorire la fruizione dell’evento sportivo da parte degli spettatori presenti negli stadi) Guillermo Giacomazzi, del delegato alla sicurezza dell’Us Lecce Donato Provenzano e dei calciatori Franco Lepore, Matteo Legittimo e Giulio Gambardella. I partecipanti sono intervenuti sul tema ponendo l’accento sull’importanza del rispetto delle regole al fine di rendere il più gradevole possibile l’esperienza del pubblico che assiste alla partita. In particolare, il preside Casarano ha annunciato l’adesione del suo istituto al progetto “Steward per un giorno” che porterà diversi studenti a collaborare ad alcune mansioni di sicurezza nel corso delle gare casalinghe del Lecce.

Di particolare rilevanza l’intervento del componente del club giallorosso Provenzano: “I tifosi hanno da sempre un ruolo centrale nel corso delle nostre stagioni, ed infatti oltre ad essere primi in campionato possiamo ad esempio vantare la migliore media spettatori definitiva per quanto riguarda il passato torneo di C. Abbiamo anche il record poco piacevole di multe pagate a causa del mancato rispetto delle regole da parte di parte della nostra tifoseria, è vero, ma il tutto rispecchia la proporzione con la quantità di seguito che andiamo a registrare. E’ nostro dovere invitare gli spettatori al rispetto delle norme di sicurezza che andiamo a promuovere con continuità. Dietro ciò c’è un gran lavoro da parte di tutti, e proprio al fine di migliorare le garanzie di sicurezza che possiamo dare a chi viene al Via del Mare per assistere ai match reputiamo importante affrontare temi come questi, nonché proporre iniziative in tal senso rivolte ai giovani come i tanti presenti quest’oggi”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati