LECCE – Selasi è pronto: “Scelto i giallorossi per l’ambizione”. Meluso: “E’ il Trapani la nostra antagonista”

Prime parole da giocatore del Lecce per il centrocampista ghanese arrivato dal Pescara e che è stato presentato dal ds Mauro Meluso

Selasi

Foto: Ransford Selasi

Pomeriggio di lavoro per il Lecce di Fabio Liverani, che ha portato avanti la preparazione del match di venerdì pomeriggio in casa del Bisceglie. Sono rientrati in gruppo Costa Ferreira e Caturano ma non Tabanelli, il quale ha lavorato in differenziato. Presente per il secondo giorno anche l’ultimo arrivato al Via del Mare, Ransford Selasi, che ha proferito le prime parole da giocatore giallorosso poco prima dell’allenamento.

Selasi si è presentato pronunciandosi soprattutto su condizione fisica e voglia di sudare per la maglia leccese: “Vengo da sei mesi di stop per un problema all’adduttore, e questo mi ha tenuto a lungo lontano dai campi. Adesso però sto bene, mi sono allenato regolarmente con i compagni già appena arrivato qui e sono pronto ad essere a disposizione di un club ambizioso come il Lecce. Il mio ruolo? Nella Primavera del Pescara sono partito da play, poi mi sono sviluppato come mezzala. In ogni caso a centrocampo posso ricoprire tutti i ruoli e sono pronto a dare una mano alla squadra. Ho visto la gara di domenica con il Catanzaro, mi è piaciuta la loro voglia di vincere. Zeman? Mi ha aiutato a migliorare molto soprattutto sotto il profilo offensivo”.

Prima e dopo l’intervento del ghanese, ha invece parlato il direttore sportivo Mauro Meluso: Selasi è un centrocampista duttile che va a completare il nostro reparto apportando freschezza ma anche esperienza. Vorrei ricordare che Ransford arriva in prestito ma con diritto di riscatto, dunque ci sono tutti i presupposti perché possa far parte a lungo del progetto Lecce. Il mercato delle nostri rivali? Anche loro hanno fatto e bene, in particolare il Trapani, che considero la nostra vera antagonista. A Catania invece c’è Lo Monaco che ha un suo stile, a noi invece non piace renderci protagonisti di discorsi stupidi e con toni fuori luogo. Pacilli? Stiamo valutando la possibilità di non mandarlo a giocare all’estero bensì di utilizzarlo per la Coppa, dove non c’è necessità di presentare alcuna lista con restrizioni”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati