Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Seconda amichevole, seconda vittoria con goleada a Lorica. Riecco Torromino, Valeri all’esordio

Buona la seconda per il Lecce di Roberto Rizzo, che nel pomeriggio di oggi è stato impegnato nell’amichevole in sede di ritiro a Lorica con la compagine locale della Silana San Giovanni in Fiore, militante nella Promozione calabra. I giallorossi hanno superato i biancazzurri per 14-1, confermando con una nuova goleada quanto fatto già vedere nella prima uscita.

Nel primo tempo il Lecce ha giocato con una sorta di formazione-tipo: 4-3-3 con Perucchini, Lepore, Cosenza, Drudi, Di Matteo, Costa Ferreira, Arrigoni, Mancosu, Pacilli, Caturano e il rientrante Torromino. Proprio l’ex Crotone ha aperto le danze, siglando nel complesso una doppietta e dimostrando di non aver alcuna intenzione di seguire le orme di Doumbia, lasciando il Salento. Le altre reti della prima frazione hanno portato la firma di Caturano, Pacilli (entrambi autori di una doppietta), e di un difensore avversario che ha insaccato alle spalle del proprio portiere. Sul punteggio di 3-0, la Silana ha comunque trovato il gol della bandiera. Nel secondo tempo Rizzo ha confermato il 4-3-3 con Chironi, Ciancio (alla prima amichevole dopo un lieve affaticamento), Cosenza (poi sostituito da Riccardi), Marino, Valeri (dal ventesimo in campo Contessa), Lepore (sostituito al decimo da Monaco), Megelaitis, Mancosu (rilevato da Tsonev), Pacilli (dal 10′ Turchetta), Caturano (dal 10′ Persano) e Di Piazza. Nella ripresa il Lecce ha dilagato grazie a Mancosu, Di Piazza (doppietta), Persano (top scorer con tre centri) e Tsonev. Sono rimasti dunque a riposo Vitofrancesco, Agostinone e Maimone, le cui partenze appaiono imminenti.

I giallorossi torneranno in campo mercoledì, quando se la vedranno, sempre in amichevole a Lorica, con la Sicula Leonzio. Un test più attendibile contro una compagine della medesima categoria in vista del primo appuntamento ufficiale della stagione, domenica 30 in Coppa con la Ciliverghe Mazzano.