Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Petriccione: “Con la Lazio cattivi e concentrati. Quel boato a San Siro al gol di Calderoni…”

Nove presenze in campionato, di cui sette da titolare. Jacopo Petriccione, passo dopo passo, ha scalato le gerarchie nel ruolo di play e ha preso in mano il centrocampo del Lecce, con esiti, sinora, molto soddisfacenti. “Sono soddisfatto di come sto facendo questo scorcio di campionato – ha detto il centrocampista giallorosso oggi in sala stampa – mi sento in un buon periodo di forma e questo sicuramente aiuta. Nelle ultime gare sono cresciuto sia fisicamente sia tecnicamente e devo continuare così”.

Il Lecce è reduce da quattro pareggi consecutivi contro Milan, Juventus, Sampdoria e Sassuolo. Tanto è il rammarico, soprattutto per i punti persi a Genova e domenica scorsa contro i neroverdi di De Zerbi: “Danno fastidio entrambi gli ultimi pareggi – continua Petriccione anche se a Genova abbiamo dominato per lunghi tratti dell’incontro. Stiamo bene fisicamente ma dobbiamo continuare a lavorare sodo e migliorare”.

Domenica c’è un bruttissimo cliente come la Lazio di Simone Inzaghi: “Una tra le squadre più informa – commenta il numero 4 del Lecce, riescono ad andare in gol con costanza e hanno un’idea di gioco da diversi anni. Sarà un compito difficile e dovremo essere cattivi e concentrati, dando il massimo. Sarà emozionante giocare all’Olimpico, ma una volta in campo si pensa solo a giocare”.

Infine, un ringraziamento ai tifosi, sempre presenti e pronti a incitare la squadra in ogni campo: “Sono uno spettacolo – chiosa Petriccione e se la squadra gioca bene è anche merito loro e dobbiamo solo ringraziarli. Sentire il boato a San Siro al gol di Calderoni è stato veramente entusiasmante“.

La squadra ha già inaugurato il programma di allenamenti che porterà alla sfida di domenica alle 15 contro i biancocelesti. Da ieri è già nella Capitale, al Mancini Park Hotel, che sarà il quartier generale giallorosso in questi giorni. Ieri hanno lavorato a parte Dumancic, Farias e Tabanelli. Oggi in programma una doppia sessione di allenamento a porte chiuse.