Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Le pagelle, Armellino uomo-promozione. Gladiatore Arrigoni, Di Piazza crea e spreca

Le pagelle di Lecce-Paganese

LECCE:

Perucchini 6,5 – Gara da semi-spettatore, perché la Paganese non fa certo la comparsata ma quasi, riuscendo a calciare in porta una sola volta. Nell’occasione, l’ennesimo tiro da fuori di Cesaretti, si fa trovare pronto e respinge. Bene con i piedi

Ciancio 6,5 – Ottimo in difesa, fa dormire sogni tranquilli a Cosenza. Quando si alza non sempre è efficace, soprattutto al cross o alla conclusione, sebbene le sue accelerate siano un costante pericolo per la difesa azzurrostellata

Cosenza 7 – Tanto per cambiare, giganteggia sugli inermi avanti ospiti. Capitano nel match-promozione, mette in campo quella grinta necessaria a trascinare i compagni. Come al solito qualche falletto di troppo, ma questo serve anche ad annichilire la verve avversaria

Marino 7 – Conferma la sua stagione in crescendo con una prova maiuscola. Una piccolissima sbavatura nella ripresa in una gara perfetta in cui andrebbe anche in gol se Tazza non salvasse sulla linea. Quasi perfetto

Legittimo 7 – Prova sulla stessa falsariga di quella di Marino. Anche lui come il compagno di settore ha un minuscolo black-out, andando a svirgolare una palla in piena area di rigore giallorossa che fa rischiare qualcosina. Sciocchezze al confronto di una prova straordinaria anche in fase offensiva

Armellino 8 – Sontuoso nello staccare di testa andando a siglare il gol-promozione, il primo al Via del Mare. E’ la fotografia di una prova praticamente perfetta, in cui inventa e va al tiro. Senza dimenticare una fase di contenimento grandiosa

Arrigoni 7,5 – Conclude come aveva iniziato e come ha proseguito, dominando in mezzo al campo. Gladiatore e metronomo al tempo stesso, la sua maturità tecnico-tattica non ha mai smesso di sorprendere. Amministra bene i palloni e chiude ogni ripartenza avversaria, insidia costante di gare passate all’attacco

Mancosu 7 – Ha fatto di meglio, ma solo perché spesso ha rasentato la perfezione. Imprendibile per gli avversari, manda in porta i compagni con facilità disarmante, vedi la super palla sprecata da Di Piazza. Peccato per quel gol mangiato nel finale di primo tempo quasi a porta vuota

Costa Ferreira 7,5 – Nella fase clou della stagione, Liverani ha trovato il suo super-trequartista. Spina nel fianco della retroguardia di De Sanzo, tra le linee è perfetto. Inventa palle-gol sprecate dagli attaccanti giallorossi, anche se una se la mangia pur per bravura di un super Gomis

Di Piazza 6,5 – Cinque grandi opportunità fallite, ma cinque circostanze in cui è stato abilissimo a crearsi lo spazio per far male. Tanta corsa al servizio della squadra, per questo gli si può perdonare la mancanza di lucidità sottoporta. E sulla sua strada ha trovato un Gomis formato saracinesca

Saraniti 6,5 – Rispetto a Di Piazza si vede di meno, ma lotta comunque tantissimo guadagnandosi alla grande la pagnotta. Strepitoso nel tenere palla, ha tre-quattro buone occasioni che non riesce a concretizzare. Gara da lottatore

Tabanelli 6,5 – Entra e fa il suo, creando palle gol e dispensando giocate di classe

Caturano sv

Lepore sv

All. Liverani 8 – Capolavoro tattico a suggellare con vittoria e promozione una stagione da incorniciare. Una gara che è la fotografia del suo Lecce, padrone del gioco sempre e comunque, capace di non subire occasioni da rete tanto da risultare la miglior difesa dal campionato. E poi quella fame di impresa a volte mancata in passato, e che lui ha saputo trasmettere al fine di non sottovalutare nemmeno un avversario modestissimo come la Paganese

PAGANESE:

Gomis 7,5 Carini 5,5 Piana 5 Acampora 5,5 Tazza 5,5  Nacci 5 Bernardini 5,5 Bensaja 6 Della Corte 5,5 Cesaretti 6 Cernigoi 5 Dinielli 6 Cuppone 6 Maiorano sv Pavan sv Talamo sv All. De Sanzo 5,5