Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Liverani tiene i piedi per terra: “Primo posto stimolo per migliorarsi. E’ un campionato difficilissimo”

Arrivato alla quarta vittoria in quattro gare da tecnico giallorosso, Fabio Liverani sceglie comunque di mantenere un profilo decisamente basso, come si evince dalle sue parole nel postpartita di Juve Stabia-Lecce.

L’allenatore ex Ternana ha analizzando la gara sottolineando pregi e difetti dei suoi: “Sono soddisfatto della prova dei miei, perché è stata una partita fisica e molto difficile, che ci consente di prendere altri tre punti preziosi. Certo, vorrei prendere qualche gol in meno, ma le partite di questo campionato sono molto complicate. Inoltre quest’oggi il terreno di gioco era quello che era, quindi abbiamo fatto fatica nel produrre la nostra solita manovra.  In generale devo comunque dire che la squadra sta facendo qualcosa di importante, visti i risultati e considerati gli impegni ravvicinati e gli assenti tra infortuni e nazionali. Sappiamo di non essere perfetti, perché concediamo troppo e con disattenzioni abissali, vedi quanto accaduto a Marino. Sul secondo gol infatti è vero che c’è fallo, ma lui deve capire che siamo in vantaggio di due reti e mezzo fallo può essere anche non fischiato. Per questo deve essere mentalmente più cattivo le prossimo volte”.

Infine, una battuta su Pacilli e sul primo posto: “Mario ha grandi qualità, come ad esempio dribbling e facilità di esecuzione, e oggi si è visto. Con la Juve Stabia non era facile trovare spazi, ma ha lottato e questo mi è piaciuto molto. Il primo posto? Deve essere motivo per volersi migliorare ancora, e non per appagarsi”.