LECCE – Lepore, carica da capitano: “Domenica ci siamo adeguati al Francavilla, non deve più succedere”

Il 10 giallorosso analizza i motivi che hanno portato alla sfortunata debacle in terra brindisina

lepore-checco-lecce-michel-caputo

Foto: Franco Lepore (@Michel Caputo)

Il suo gol non è bastato domenica scorsa al Lecce per far punti al Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana. Franco Lepore è stato comunque uno dei migliori in campo, sia per il gol fatto e per quello straordinario (tiro al volo da quaranta metri) sfiorato, che per la carica con cui ha trascinato i compagni dal primo all’ultimo minuto di gioco. Una carica che trasuda anche dalle parole pronunciate quest’oggi in conferenza stampa.

“La partita di domenica scorsa – ha dichiarato il capitano giallorosso – ci ha consegnato una sconfitta difficile da digerire, ma già da lunedì abbiamo voltato pagina, e ora continuiamo ad andare avanti. A mio modo di vedere a Francavilla abbiamo disputato una buona gara, probabilmente migliore di altre in cui al contrario il risultato ci ha sorriso. Quando si perde è normale che risaltino le cose in cui si è peccato, nonostante le altrettante, se non di più, in cui abbiamo fatto bene. Nella seconda frazione ci siamo adeguati a quello che era il gioco del nostro avversario, e questo è stato un grave errore poiché non dobbiamo mai snaturare il nostro modo di fare la partita. Ora ci troviamo ad inseguire il Foggia? Per noi non deve cambiare nulla. Quello che era il nostro obiettivo lo è tutt’ora, e serve più di prima pensare solo a noi stessi. Con la Virtus ho realizzato la rete numero 3500 in campionato del Lecce e a livello personale mi fa piacere. Resta però un gol amaro, in quanto tutti noi speravamo in un risultato decisamente diverso”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati