LEGA PRO – Lecce, che avversarie toste! Nei piani alti è lotta a suon di gol in attesa del big match di lunedì

Nemmeno il tempo di godersi il primo posto in solitaria dopo anni sembrati secoli, che i sogni di fuga del Lecce devono venire subito a contatto con la dura realtà rappresentata da un girone C ancora una volta straordinariamente livellato nei piani alti. Nel giorno della prima caduta dei giallorossi a Catania, infatti, le altre big si rendono protagoniste di vere e proprie prove di forza, mettendo in campo strapotere tecnico, gran gioco e soprattutto tanti gol.

Caricato a mille dalla debacle salentina alle pendici dell’Etna e voglioso di arrivare allo scontro diretto a pari punti, il Foggia di Stroppa non si è fatto pregare né prendere alla sprovvista dal sorprendente Monopoli, battuto nella sera di domenica da un sonoro poker. Se i rossoneri arrivano alla grande alla gara con il Lecce, la Juve Stabia si appronta al meglio ad ospitare il Cosenza (nel frattempo battuto ad Andria e sceso al quinto posto), grazie ad un fondamentale 1-2 sul campo della Paganese. La vera impresa di giornata è del Matera, capace di rifilare 6 reti (subendone 2) fuori casa alla Reggina, che solo due settimane prima aveva battuto la Juve Stabia. Gli azzurri di Auteri rispondono alla grande al momento particolare che stavano affrontando e si riaffacciano con prepotenza nelle zone altissime. Per quanto riguarda le altre, balzo in avanti del Fondi, vittorioso per 2-0 sul Siracusa e ora settimo. Pari nella sfida tra Akragas e Taranto così come in quella tra Catanzaro (esordio così e così per Zavettieri) e Melfi, con il Messina che invece supera la Casertana nel giorno dell’esordio in campionato di Lucarelli. La sfida-salvezza tra Virtus Francavilla e Vibonese va invece ai biancazzurri, bravi a prevalere per 3-1.

Nel prossimo turno fari comprensibilmente puntati su Lecce-Foggia, anche se non sono da sottovalutare le sfide Juve Stabia-Cosenza, Matera-Akragas, Casertana-Fondi e Taranto-Messina. La Virtus andrà a giocare a Melfi, il Catania cercherà conferme con la Paganese e la Reggina riscatto a Vibo. Chiudono il quadro degli incontri Monopoli-Catanzaro e Siracusa-Fidelis Andria.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati