Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE vs CARPI – La Digos ne arresta tredici, c’è anche un palermitano

La Digos ha arrestato 13 persone per il dopo Lecce-Carpi del 16 giugno scorso. I responsabili di danneggiamenti e aggressioni sono stati individuati dai filmati. Pareggiando per 1-1, il Carpi fu promosso in Serie B a scapito dei giallorossi.

Gli inquirenti hanno analizzato attentamente i filmati che riprendevano l’invasione di campo dopo il 90esimo minuto: la rabbia degli ultras, oltre a sfogarsi danneggiando le panchine e l’ingresso degli spogliatoi, non aveva risparmiato neanche il fotoreporter Ivan Tortorella, picchiato brutalmente mentre lavorava.

A quanto pare, le 13 persone arrestate, sarebbero coloro che si sono rese protagonisti di danneggiamenti e aggressioni. Tra queste, anche un tifoso del Palermo, di 27 anni; era a Lecce per sugellare il gemellaggio tra le tifoserie di Lecce e dei rosanero. Sarebbe stato il palermitano a dare fuoco al mezzo della polizia durante gli scontri all’esterno dello stadio Via del Mare.