Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Ultimo allenamento prima della rifinitura, problemi per Salvi. Braglia studia due alternative

Penultima giornata di lavoro in casa Lecce prima della gara di domenica a Catanzaro, con mister Piero Braglia che ha fatto lavorare i suoi svolgendo una singola seduta di allenamento all’Acaya Golf Club.

Il tecnico grossetano si è concentrato sulla preparazione tattica del prossimo incontro lavorando a porte chiuse ma non potendo contare su Stefano Salvi, il quale ha avuto a che fare ancora una volta con fastidi fisici che gli hanno impedito di allenarsi in gruppo. Nel frattempo, Braglia sta pensando al cambio di modulo rispetto al 4-4-2 visto con il Monopoli. L’ex Pisa sarebbe infatti intenzionato a ritornare al 3-5-2, con l’inserimento di Freddi (o una tra Abruzzese e Camisa qualora l’ex Novara non fosse in condizione) al posto di Doumbia e l’accentramento di Vecsei nel ruolo di mezzala. In alternativa resta in piedi l’ipotesi 3-4-3, schema di gioco prediletto dal tecnico e che vedrebbe le conferme sia di Vecsei che di Doumbia, entrambi in ottima forma, nel ruolo di spalle di Moscardelli, ma che comporterebbe l’esclusione di Curiale in un periodo difficile per l’attaccante giallorosso. Poco probabile, infine, sarà vedere in campo già dall’inizio il rientrante Surraco, che si sta allenando con i compagni ma che è ancora lontano dalla condizione ideale.

Ulteriori notizie si avranno domani quando, dopo la rifinitura in programma alle 9.30 presso l’Acaya Golf Club, braglia parlerà nella conferenza stampa della vigilia.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment