LECCE – Sprint finale per i playoff, ora i giallorossi devono sbloccarsi in trasferta

bollini alberto michel caputo

Sin dalle prime battute del campionato in dirittura d’arrivo, quando sulla panchina del giustamente ambizioso Lecce sedeva Franco Lerda, i giallorossi iniziarono a manifestare una poca propensione a raccogliere bottino pieno in trasferta, che il più delle volte avrebbero meritato per quanto prodotto in campo, nonostante prestazioni comunque non straordinarie come quelle ammirate dal pubblico amico, spesso e volentieri, al “Via del Mare”. Quando però il torneo è ormai agli sgoccioli e la compagine salentina sia avvia (assieme a Juve Stabia, Casertana, Matera e Foggia) allo sprint finale per i play-off, con cinque gare di cui tre fuori casa da giocare, è giunto il momento di “guarire” un mal di trasferta che rischierebbe di compromettere ulteriormente la già complicata situazione.

Come detto, i primi segnali poco confortanti arrivarono dal miglior Lecce visto quest’anno, ossia quello del primo terzo di campionato con Lerda alla guida. Se in casa i giallorossi si dimostravano pressoché imbattibili, lontano dal Salento giunsero i primi roboanti capitomboli con Lupa Roma e Messina, intervallati dagli scialbi 0-0 in casa di Matera e Savoia.

L’illusoria svolta arrivò ad ottobre: pareggio in casa della Juve Stabia seguito dalle vittorie di Salerno, Aversa e Benevento. Vittorie di grande prestigio, che fecero del Lecce la favorita numero uno per il primo posto. Sempre in trasferta, prima a Foggia e poi ad Ischia, arrivarono però le sconfitte che posero fine all’era-Lerda così come alle speranze di vittoria del campionato da parte di Moscardelli e compagni.

Con l’approdo di Dino Pagliari si formalizza il cambio di guida tecnica, ma non di trend esterno. Al discreto pareggio di Barletta fa seguito la clamorosa debacle in casa della Reggina che pone fine alla mini-esperienza dell’ex tecnico del Pisa. Altro giro, altra corsa, è la volta di Alberto Bollini, chiamato a risollevare gli animi di un ambiente che non respirava da troppo tempo entusiasmo e voglia di crederci ancora. Il tecnico lombardo sembra riuscire nell’intento grazie ad un esordio super: tre vittorie in tre gare. E’ in modo particolare quella per 0-2 sulla Paganese che, oltre ad interrompere un digiuno esterno che durava da oltre due mesi, rinverdisce le speranze del popolo giallorosso.

Nelle successive sette uscite, arrivano però quattro sconfitte che fanno scivolare la truppa-Bollini ai limiti della zona-play-off, che rischia di essere definitivamente compromessa qualora non si riuscisse quanto prima ad invertire la tendenza che vede ad oggi i giallorossi perdere da tre gare consecutive fuori casa. Melfi domenica, poi Martina e Lamezia, saranno banchi di prova decisivi per le sorti del Lecce, chiamato a ritrovarsi lontano dal “Via del Mare” quanto prima anche perché, negli eventuali spareggi-promozione, la prima gara secca li vedrebbe giocare con molta probabilità fuori casa. A quel punto sarebbe troppo tardi per rimpiangere il mancato feeling con le gare in trasferta.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

  • LA CRONACA – Prima i brividi, poi Henderson-Dubickas e Feralpi ko. Il Lecce passa in Coppa

    Basta un bel secondo tempo al Lecce per superare l’ostacolo FeralpiSalò, battuta 2-0 grazie ai guizzi di Henderson e Dubickas. Successo tanto sudato quanto meritato, ai punti, per i salentini, che hanno sofferto parecchio prima di prendere in mano il match e portarlo a casa. Guadagnandosi il passaggio del turno in attesa di tornare in campo sabato…

  • lecce-via-del-mare-tribuna-vuota-ss-cori-300920 LIVE! LECCE-FERALPISALÒ, Tim Cup: il tabellino

    LIVE! LECCE-FERALPISALÒ, Tim Cup: il tabellino Lecce, stadio “Via del Mare” mercoledì 30 settembre 2020, ore 18 Tim Cup 2020/21 – 2° turno LECCE-FERALPISALÒ 2-0 RETI: 69′ Henderson, 88′ Dubickas — FINALE — LECCE (4-3-3): Bleve – Zuta, Lucioni, Rossettini, Calderoni (46′ Falco) – Henderson, Majer (78′ Maselli), Petriccione (78′ Tachtsidis) – Adjapong, Coda (86′ Dubickas),…

  • rodriguez-delgado-pablo LECCE – Mercato in fermento: ufficiale un giovane attaccante dal Real Madrid, via Riccardi

    Mercato in pieno fermento per l’Unione Sportiva Lecce. Il termine di chiusura delle operazioni di compravendita è sempre più vicino e il direttore tecnico Pantaleo Corvino prosegue nell’opera di patrimonializzazione della rosa, su cui più volte ha insistito nelle conferenze stampa dei giorni scorsi. Sarà un giocatore giallorosso il giovanissimo Pablo Rodriguez Delgado, promettente attaccante…

  • LECCE – Tim Cup, è ancora Feralpisalò. Corini: “Giocheremo per passare il turno con un occhio a Ascoli”. I convocati

    Domani pomeriggio il Lecce esordirà anche in Tim Cup contro la Feralpisalò, alle ore 18 al Via del Mare. Avversario già affrontato due edizioni fa, nell’agosto 2018, e che riuscì a portare il Lecce di Liverani ai supplementari, prima del gol risolutore di Palombi. Mister Eugenio Corini ha intenzione di giocarsi la sua gara per…

  • riccardi LECCE – Quattro cessioni all’orizzonte, due giovanissimi in entrata. Le ultime dal mercato

    Si apre con diversi movimenti in entrata ed in uscita pronti ad essere finalizzati l’ultima settimana di mercato estivo del Lecce. Il club giallorosso si sta muovendo tanto per sfoltire ed al contempo rinforzare la rosa e, in attesa delle mosse sui big, sta per salutare altri quattro imminenti. Manca ormai solo l’annuncio per l’addio…

Lascia un commento