LECCE – Sincerità  Cosmi: “Ho visto un grande Napoli. In molti hanno il fiato corto”

LECCE -:  E’ un Serse Cosmi che accetta con grande signorilità  la sconfitta di oggi contro un grande Napoli. Ecco leparole del tecnico giallorosso direttamente dalla sala stampa del Via del Mare.

GRANDE NAPOLI "Abbiamo trovato un avversario forte sotto tutti i punti di vista, sotto l’aspetto atletico e nervoso, oltre ai grandi campioni che ha a disposizione. Rivedendo la gara, possiamo discutere prestazioni non certo all’altezza del solito. Andare a ricercare errori è certamente una ricerca legittima. Meglio pensare alla prossima gara senza addentrarci in un ginepraio di critiche. Abbiamo fatto fatica a creare gioco e l’unico rammarico vero è stato quello di non aver potuto giocare la gara di oggi contro il Napoli di dieci giorni fa. Hanno recuperato Maggio, che non avrebbe giocato. Venivano da tre sconfitte consecutive e non erano a conoscenza del risultato della gara contro la Lazio. Oggi c’era tutto per esaltare la prestazione del Napoli".

NO COMMENT SULL’EPISODIO RIGORE "Non mi sono mai sottratto a commentare tali episodi. Non ho visto l’azione. Oggi comunque farei fatica a commentarlo perché dobbiamo rendere merito al Napoli. Hanno messo in campo tanta forza, perciò è inutile polemizzare sul calcio di rigore. In altre gare, più equilibrate, forse avrebbe contato. Non giudico un rigore non visto".

CUADRADO E MURIEL NON HANNO GIRATO "Sono stati la nostra croce e la nostra delizia. Quando Muriel usciva si storceva il naso perché veniva sostituto. Se gioca come giocato oggi si diceva ben altro. Cuadrado non stava male. A oggi è difficile sostituire Muriel. Non mi sembra giusto però dargli troppa responsabilità ".

GLI AVVERSARI "Bisogna sapere leggere i risultati degli avversari. Certo se il Milan fa l’impresa di perdere anche oggi… Nella vita bisogna anche conoscere i nemici, come nel calcio. L’avversario più vicino a noi è il Genoa, a meno un punto e con la differenza reti a nostro favore. Non dobbiamo mollare proprio adesso. Dobbiamo capire il momento e la squadra affrontata oggi. Dobbiamo concentrarci per la gara contro il Parma. Una gara da vincere assolutamente".

UOMINI IN CALO "E’ vero. Da un lato non vorresti mai cambiare, dall’altro vedi che gente col fiato corto. Oggi qualcuno è andato in difficoltà , come Giacomazzi, che ha sofferto i centrocampisti del Napoli, come Gargano, un giocatore straordinario. Cuadrado se l’è dovuta vedere con Zuniga. Nulla da dire alla difesa: sul gol di Hamsik c’è stato poco da fare, un grande gol. Piccolo appunto sul secondo gol forse troppo presto".

Articoli Correlati