LECCE – Si rinnova l’appuntamento con la solidarietà in memoria di Gabriele Sandri

ospedale vito fazzi foto l7

Foto: l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce - @leccesette.it

Si rinnova, come ogni anno, l’appuntamento con la solidarietà in nome di Gabriele Sandri, il tifoso della Lazio, ucciso l’11 novembre di otto anni da un proiettile partito dalla pistola dell’agente di polizia Luigi Spaccarotella. Il tutto mentre il giovane, insieme ad alcuni amici tifosi, era nei pressi di un autogrill vicino Arezzo, tappa intermedia prima di arrivare a Milano, dove la squadra biancoceleste era impegnata quella domenica contro l’Inter.

A Lecce, come in altre città italiane, è nato nel 2011, su istanza di Ivan Sergi, un gruppo che, in nome di Gabriele, sensibilizza la comunità alla donazione di sangue. Il collante del gruppo è la fede nei colori giallorossi. Ma non solo.

In questi giorni sono quasi quaranta le donazioni effettuate dal gruppo leccese legato alla “Gabriele Sandri” presso il reparto di Immunoematologia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Il reparto è stato preso d’assalto da volontari provenienti, non solo dal capoluogo, ma anche da più parti della provincia (Melissano, Gallipoli, Surbo, Arnesano) e qualcuno anche da fuori provincia.

Le donazioni del gruppo “Sandri”, oltre a quelle raccolte oggi, anniversario della morte del tifoso, continueranno sabato 14 novembre. Ma non solo. Non è mai tardi per un gesto d’altruismo, che non comporta alcun sacrificio se non quello di recarsi in ospedale e di affidarsi nelle mani dei sanitari del reparto. E poi, donare sangue, oltre che ad essere un gesto nobile, fa sentire bene. Perché, allora, non farlo?

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento