LECCE – Savino Tesoro, tra presente e futuro: “La squadra si riprenderà. Cessione? Iurlano, parliamone in pubblico…”

tesoro-savino-lecce

Foto: Savino Tesoro (©M. Caputo)

Dopo un lungo silenzio, il presidente del Lecce Savino Tesoro è tornato a parlare del presente e del futuro del suo club, e per farlo ha scelto il palcoscenico della trasmissione andata in onda nella serata di ieri, prodotta dalla stessa società di piazza Mazzini e trasmessa dall’emittente Canale 8.

Il patron del club giallorosso ha affrontato in modo particolare due argomenti: il difficile momento che la squadra sta affrontando dall’inizio del campionato ed il futuro della società, dopo le tante voci che vogliono il forte interesse della famiglia Jurlano per l’acquisizione del Lecce.

In merito alla situazione di difficoltà in cui la squadra versa da fine agosto, in maniera del tutto imprevista, il presidente si è mostrato ottimista: “La squadra è forte, è stata ben costruita. Non abbiamo i campioni della passata stagione, ma il gruppo c’è ed è costituito da elementi molto interessanti. Per questo non ho nulla da rimproverare a mio figlio Antonio, che secondo me ha svolto un lavoro eccellente. Nel precampionato, fino al primo tempo della sfida con il Parma, ma anche nella prima partita di Salerno, la squadra si è comportata benissimo, dimostrando di essere forte. Giocatori come Bellazzini si dimostravano imprendibili, e tanti altri hanno fatto molto bene ma poi, iniziato il campionato sono stati fatti fuori da una serie di infortuni. Ora ditemi che colpa ha un ds di questo. Il precampionato ha dimostrato che la squadra è forte, è stata soprattutto questione di sfortuna, che si è andata a sommare ad alcuni fattori psicologici, per i quali ancora non siamo riusciti a vincere. Sono convinto che presto ci sarà la riscossa“.

Successivamente, Savino Tesoro è tornato sulla questione legata all’eventuale rilevamento della società da parte di una cordata leccese: “Lo ripeto per l’ennesima volta: io sono a disposizione di chiunque voglia formulare offerte, non sono indisposto verso nessuno. Anzi, invito Iurlano ad un confronto pubblico qui anche la settimana prossima, per parlare davanti a tutti della vicenda in maniera limpida. Si parla tanto di interessamenti, ma la verità è che io, da barese, sono stato l’unico a presentare un’offerta alla famiglia Semeraro, e l’ho fatto con tanto entusiasmo, quando invece nessun leccese si era fatto avanti. Ora quest’entusiasmo sta venendo meno a causa dell’ostilità che riscontro nell’ambiente, quindi sono pronto a discutere il futuro di questa società. Però valuterò solo proposte concrete“.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati