LECCE – Post-Catanzaro, Asta fa un primo bilancio: “Tanti segnali positivi e tifosi straordinari”

Asta foto michel caputo

Foto: Antonino Asta (@Michel Caputo)

Buona la prima per Antonino Asta, che nell’esordio ufficiale del suo Lecce, arrivato per di più in un gremito stadio di casa, ha visto i suoi ragazzi superare le difficoltà ed avere la meglio sul Catanzaro dopo i calci di rigore. Nel post-partita della partita, il neo-tecnico giallorosso ha tracciato un primo bilancio, complessivamente positivo, nel giorno del suo esordio sulla panchina leccese.

Asta si è detto contento per quanto visto nel corso della serata e per il passaggio del turno, secondo lui meritato: “Sono stanco ma soddisfatto per la prova espressa dai ragazzi, che hanno saputo reagire nei momenti di difficoltà, per cui credo che ci siano tante cose positive da prendere stasera al termine di un match vinto ai rigori, ma meritatamente. Certo, quello visto in campo stasera era un Lecce-2, ma i ragazzini hanno fatto benissimo dando il massimo. Senza dubbio il campionato sarà un’altra cosa, ma abbiamo giovani che possono fare bene e tornarci utili anche in futuro”.

Guardando il rovescio della medaglia, il tecnico di Alcamo ha sollevato alcune questioni che vanno riviste con la squadra: “Di negativo c’è sicuramente il fatto che abbiamo creato abbastanza ma finalizzato poco. Serve più pragmatismo, ma sbagliare qualcosa in un periodo complicato come questo ci sta. Poi c’è che abbiamo portato troppo palla, vedi Herrera e Doumbia ed in periodi di difficoltà fisiche come questo è un aspetto che si paga”.

Infine Asta ha chiuso pronunciandosi su alcuni singoli e sui tifosi: Benassi ha fatto un’ottima gara, intepretata alla perfezione, e può essere il titolare. L’assenza di Mannini? Doveva giocare esterno alto, ma ha avuto un problema fisico in rifinitura. Nella mia squadra voglio gente che ha voglia di fare tanto per questa maglia, non mi interessano i nomi e De Feudis ha fatto molto bene, dimostrando di non essere solo un elemento di categoria superiore ma un giocatore pronto ad aiutare i compagni. Il pubblico è stato straordinario, ed è sicuramente tra le note più positive della serata. Ci ha sempre sostenuto è un segnale importante ad inizio stagione”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati

Lascia un commento