Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Pasculli, il doppio ex: “Il mio cuore è giallorosso ma quante emozioni con l’Entella…”

Pedro Pablo Pasculli, indimenticato ex giallorosso ma anche ex allenatore dell’Entella, affida alla Gazzetta dello Sport Puglia le sue sensazioni, in vista dell’andata delle semifinali playoff contro i liguri:Il mio cuore batte per Giaco e compagni – spiega l’argentino – ma l’anno prossimo vorrei brindare ad una promozione dell’Entella. Un gruppo così attrezzato, come quello del Lecce, avrebbe già dovuto chiudere i conti a marzo, altro che playoff. I giallorossi, ormai dominati dalla tensione, non possono più sbagliare. È in ballo il futuro del calcio leccese e non so se i Tesoro continuerebbero un altro anno in Prima Divisione”.

Scorrono i ricordi nella mente di Pedro Pablo, 214 presenze in maglia giallorossa e 53 reti, da quasi trent’anni, ormai, leccese e salentino doc: “Ai miei tempi, già nello spogliatoio si vincevano le partite, come quella pareggiata col Carpi. Mazzone ci trasformava in leoni, ci bastava guardare negli occhi gli avversari. Gustinetti fa bene ad incidere, soprattutto sul livello psicologico”. E sull’Entella: “Ho amato Chiavari e i suoi tifosi, mi emoziono quando vedo quello stadio. Mister Prina può ingabbiare qualsiasi avversario, esaltando le qualità di Vannucchi e Guerra. Ma se il Lecce farà il suo gioco, non c’è partita”.