LECCE – Pagliari rammaricato: “Il risultato ci sta stretto, mai sofferto prima di espulsione e rigore”

pagliari leccesette

Alla prima gara esterna da quando è arrivato sulla panchina del Lecce, Dino Pagliari ha sfiorato il successo sull’ostico campo del Barletta, e nella conferenza stampa del dopogara ha palesato tutto il suo rammarico per la vittoria mancata.

Pagliari ha aperto proprio esprimendo la sua delusione per aver buttato via due punti a causa di alcune ingenuità: “Eravamo venuti qui a vincere, e sicuramente c’è rammarico per non aver gestito il vantaggio nel migliore dei modi. Sapevamo di trovare di fronte una squadra in salute, che stava facendo bene e che di certo non aveva bisogno dei nostri regali per dimostrare le proprie qualità. In ogni caso, credo che fino all’espulsione di Sacilotto non avevamo mai sofferto, ed anche dopo il Barletta si è reso pericoloso per la prima volta su calcio di rigore”.

Il tecnico marchigiano ha poi analizzato l’andamento del match: “Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene, sfruttando il gioco sulle fasce, che è stato poi compromesso dall’uscita di Doumbia, e rischiando poco o nulla sui tentativi avversari. Abbiamo lasciato forse troppo palleggio al Barletta, soprattutto nella ripresa, ma come ho detto fino all’episodio dell’espulsione gli avversari faticavano ad avvicinarsi alla nostra area. Poi siamo stati ingenui in occasione del rigore del pareggio, ma fino a quel punto credo che il nostro vantaggio era tutt’altro che scandaloso”.

Pagliari ha chiuso parlando di alcuni singoli:Doumbia stava facendo molto bene prima dell’infortunio, come d’altronde bene ha fatto nelle ultime settimane. Domani si sottoporrà ad alcuni esami, e speriamo che non sia nulla di grave. Sacilotto? Ha commesso un errore, ma non pensavo di sostituirlo perché non era l’unico giocatore già ammonito. Papini in panchina? Le decisioni le prendo in base a quello che vedo nel corso della settimana, come sempre”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati