LECCE – Oddo: “Muriel e Cuadrado sono da Milan. San Siro? Spero che i tifosi non mi fischino…”

Di seguito, vi riportiamo integralmente un'intervista realizzata dai colleghi di MilanNews.it a Massimo Oddo, difensore giallorosso dal brillante passato con il Milan.

Massimo Oddo, il Lecce a San Siro per tentare l’impresa. Cosa resa più complicata dalle squalifiche e dagli infortuni.

“L’impresa rimarrebbe tale anche con la squadra al completo, si sa che col Milan è una partita difficilissima. Per quello che ci riguarda nonostante i problemi che possiamo avere con la formazione dobbiamo dare il tutto e per tutto per la salvezza. Ce la metteremo tutta, questo è certo”.

Fra gli squalificati anche il tecnico Serse Cosmi. Quanto può influire l’assenza di un allenatore così capace di motivare la squadra in campo?

“Credo che la cosa che pesi di più siano le assenze dei giocatori, perché in ogni caso il mister penserà a darci i consigli giusti prima della partita. Poi quando sei in campo non stai troppo a vedere le indicazioni dalla panchina”.

""Sei cresciuto calcisticamente al Milan e col Milan hai vissuto da protagonista diverse stagioni. Nonostante tu sia un giocatore già abituato a tutto cosa ti aspetti dal pubblico di San Siro?

“Non mi aspetto nulla, in fondo al Milan sono stato uno dei tanti. Ho avuto la fortuna di vincere tanto in questa squadra e per questo ne sono riconoscente. Sono sempre stato sostenuto e poi quando è venuto il momento di separarci perché ho fatto altre scelte non c’è stata nessuna polemica, nessun rammarico. Spero solo, da ex, di non prendere troppi fischi”.

Da qualche tempo ti sei trasformato in centrale difensivo. Come ti trovi in questo nuovo ruolo?

“Cambiando sistema di gioco, passando dalla difesa a 4 a quella a 5 sono diventato uno dei tre centrali. Devo dire che non cambia tantissimo. Certo, non posso spingere, andare avanti, ma d’altronde in quel ruolo abbiamo trovato un giocatore che sta facendo piuttosto bene come Cuadrado, perciò va bene così”.

A proposito di Cuadrado e Muriel. Entrambi sono stati accostati a grandi club, Milan compreso. Cosa ne pensi?

“Intanto credo che abbiano bisogno di completare la loro maturazione, essendo ancora giovani. Hanno tutti e due le qualità giuste e le stanno mettendo al servizio della squadra. Hanno grossi margini di miglioramento e quello che ci auguriamo, innanzitutto, è che contribuiscano alla salvezza del Lecce. Poi, qualitativamente si, sono da Milan”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati