Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Miccoli: “Mi attrezzo sempre per seguire la mia squadra del cuore. Punizioni con Lepore? Vi racconto…”

La dedica del gol realizzato da Checco Lepore contro il Messina non ha lasciato indifferente Fabrizio Miccoli. Il Romario del Salento, impegnato nel campionato maltese, ha accolto con emozione le parole del jolly giallorosso replicando: “Mando un abbraccio affettuoso ai miei cari amici Checco e Paulo, mi hanno fatto molto piacere le loro parole perché sono sincere. Significa che in fin dei conti ho fatto pure qualcosa di buono nel calcio”.

Miccoli che, nonostante la distanza, non perde occasione per incitare il suo Lecce: “La mia squadra del. Quando non giochiamo in contemporanea mi attrezzo sempre per vedere la partita in streaming e ogni volta per me è una sofferenza perché il Lecce ce l’ho nel cuore. Pensate che i miei compagni del Birkirkara mi prendono per matto. Ma che ci posso fare, quei colori mi appartengono e spero con tutto il cuore che sia l’anno buono perché il Lecce non può restare in Lega Pro. Il Lecce mi dà l’impressione di essere una squadra molto solida, se va in vantaggio poi diventa difficile per gli avversari riuscire a segnare. Ne parlo spesso al telefono con Checco Lepore, provo a dargli anche qualche consiglio anche se non ne ha bisogno perché sa come fare”.

E proprio sui calci piazzati, Fabrizio racconta un aneddoto con protagonista Checco: “Io da anni ho l’abitudine di fermarmi alla fine di ogni allenamento per calciare le punizioni. Un giorno mi sono accorto della presenza di Checco: era seduto su un pallone e mi guardava con grande attenzione. Ritengo anche con ammirazione. Gli ho detto “ma che fai, resti a guardare? Vieni a calciare con me. Da quel momento ci siamo allenati sempre in coppia e i risultati si cominciano a vedere (ride, ndr). A parte le battute, devo fargli i complimenti perché ha segnato davvero un gran gol. Checco ha grandi qualità balistiche solo che deve credere di più in se stesso. Sono convinto che segnerà altri gol su punizione. Se poi me li dedica, tanto meglio”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment