Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

foto: Baschirotto vs Milik
ph: Coribello/SS

LECCE – Mentalità Baschirotto: “Contento dell’approccio, penso solo a lavorare e continuare così”

Prima conferenza stampa dalla ripresa dei lavori in casa Lecce affidata a Federico Baschirotto, che ha parlato dei suoi primi mesi in giallorosso e del campionato che ripartirà a inizio gennaio.

I giallorossi sono al lavoro già con intensità: “In questo periodo bisogna tenere alta la concentrazione lavorando e seguendo tutto ciò che ci dice il mister come stiamo facendo in questo periodo. Ho ritrovato una squadra entusiasta di iniziare di nuovo e felici di tornare a fare ciò che ci piace, ovvero”.

Il difensore veneto è orgoglioso del suo approccio al Lecce ma non vuole fermarsi: “Sto gestendo questo momento come il primo frangente in cui sono arrivato qui. Devo comportarmi come se non fosse successo nulla, andare avanti con umiltà e dare tutto me stesso sfruttando le mie caratteristiche per il bene della squadra. Sono felicissimo di come mi sono trovato a Lecce, di questa scelta. Sinceramente non mi sarei mai aspettato di fare 15 partite senza uscire. Però sono uno che ci crede e che quando ha un’opportunità cerca di sfruttarla al massimo”.

Sul gruppo di Baroni: “Tutti sono fondamentali in questo progetto, mi sento uno di tutti pronto ovviamente a dire la mia per il bene del gruppo, restando sempre a disposizione dei compagni. In difesa? Mi trovo bene con tutti i compagni di reparto. Siamo tutti pronti a ogni scelta che decide il mister, noi siamo solo concentrati al nostro obiettivo”.

Guai a cullarsi in campionato: “Non guardiamo la classifica anche perché queste due vittorie di fila ci hanno dato ossigeno. Quindi pensiamo solo a portare avanti il proprio lavoro a testa bassa. Avversarie più forti? Francamente sono tutte state partite difficili, poi è chiaro che ci sono squadre con qualcosa in più come Inter, Juventus o Napoli. Ora è la prima volta che capita una sosta così lunghi, è un po’ un’incognita sotto questo punto di vista e vedremo chi subirà di più questa cosa. Noi non dobbiamo distrarci e pensare solo alla nostra strada”.

Baschirotto si sente ormai un difensore centrale: “Mi trovo molto bene al centro della difesa, ormai mi sento benissimo così. Poi è chiaro che se c’è da dare una mano sono a disposizione del mister”.