Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Le pagelle: Chevanton rigenerato, Giacomazzi ringiovanito. Il solito Bogliacino

TRITIUM-LECCE, le pagelle

Petrachi 7 – Grande domenica per il numero dodici giallorosso. Vince il derby dal dischetto con l’ex Bari Grandolfo. Sicuro e attento.

Vanin sv (15’pt D’Ambrosio 6) – Deve ancora entrare al meglio nel discorso tattico di Toma. I segnali lanciati oggi però sono buoni.

Tomi 6 – Bene rispetto a domenica passata. Copre bene sulla sua fascia di competenza e ispira Pià nell’occasione che porta al calcio di rigore giallorosso.

Vinicius 6 – Bene il brasiliano, tosto e poco appariscente. Dalla sua parte non si passa e sta migliorando sensibilmente nei movimenti collettivi.

Esposito 6 – Il difensore di Galatina torna al suo livello dopo qualche prestazione no. La gara di certo non è impegnativo, ma sembra aver ritrovato la strada giusta.

Giacomazzi 7,5 – Sembra ringiovanito. Onnipresente in mediana, segna il suo secondo gol consecutivo alla sua maniera. È ancora utile a questa squadra e lo dimostra al meglio.

Chiricò 6,5 – Si mette al servizio della squadra, senza eccedere nelle sue giocate individuali. Però quando punta l’avversario e va via, è sempre un bello spettacolo.

Memushaj 6,5 – Partita di sostanza per l’albanese che fa legna e imposta l’azione. Il centrocampista perfetto per il gioco di Toma.

Chevanton 7 – Entra anche lui nella storia del Lecce, tornando al gol in maglia giallorossa dopo quasi 21 mesi, il primo in Lega Pro. Miglioramenti tangibili a livello di condizione. Come Giacomazzi, può essere utile a Toma. (24’st Jeda 6) – Entra a risultato acquisito, facendo rifiatare Chevanton. Si mette al servizio della squadra

Bogliacino 6,5 – Meno appariscente rispetto a domenica passata, ma solita partita da tessitore di trame di gioco professionista.

Pià 6,5 – Gara gagliarda la sua. Corre in avanti e indietro, neanche fosse il migliore dei Samuel Eto’o formato 2009-2010. (6’st De Rose 6,5) Dodicesimo uomo di grande spessore. Entra e aiuta il centrocampo, concedendosi il lusso di segnare un gol alla Ronaldo.

TRITIUM: Paleari 6, Cusaro 5,5 (40’st Cogliati sv), Teoldi 6, Calvi 6, Teso 5,5, Bossa 5, Bortolotto E. 5,5, Arrigoni 5, Grandolfo 4 (15’st Chinellato 6), Bortolotto R. 6, Monacizzo 6,5 (1’st Casiraghi sv)