LECCE – I top e i flop dei primi quattro mesi di campionato

Arriva Natale e la testa si stacca dal campionato. Il Lecce, ultimo in classifica, aveva bisogno della pausa invernale per calcolare il danno prodotto da questo inizio di stagione.

Un allenatore ci ha lasciato le penne, Eusebio Di Francesco, un altro, in tre partite, quasi il fegato, vedasi l'espressione di Serse Cosmi sul secondo errore sotto porta di Corvia a Milano, quando il tabellone recitava, ancora, 2-1 per i nerazzurri.

I flop in questo Lecce fanno a gara per la palma di peggiore: resta il rammarico per la pessima, sinora, stagione di Daniele Corvia. La punta romana continua ad accatastare partite insufficientI su partite insufficienti, gol mangiati su gol mangiati. Mercoledì sera, dopo aver alzato la sfera sopra la traversa contro l'Inter, si è disperato, sottolineando, ancora una volta, che il 2011 non era proprio il suo anno.

Una doppia menzione va a Massimo Oddo e Ignacio Piatti. Il primo, arrivato a Lecce per dare esperienza, sta affossando la fascia destra difensiva giallorossa. Sino ad oggi non è stato in grado di dare supporto in fase offensiva ed in fase difensiva. Piatti è passato da fenomeno a oggetto misterioso nel giro di un anno e mezzo. La ricordiamo tutti l'accoglienza al Via del Mare a suon di pasticciotti e piatti di plastica. Oggi, l'argentino si lamenta per lo scarso impiego, ma ripaga la fiducia degli allenatori con disattenzioni e sufficienza in campo.

In difesa resta impressionante l'involuzione di Nenad Tomovic e Stefano Ferrario. Il serbo doveva essere il leader, il milanese l'emergente della retroguardia salentina. Stanno floppando entrambi e le 33 reti subite, in parte, sono sulla loro coscienza.

Passi (indietro) da gigante li ha registrati anche Ruben Olivera. Uno dei pochi salentini con il talento per spaccare in due una partita, ma dopo il rientro dall'infortunio al ginocchio, occorsogli lo scorso anno a Bari, non ha dato un apporto costante e proficuo al centrocampo e alla manovra salentina. Cosmi resta perplesso e lui non può fare altro che il classico mea culpa.

Voltando pagina troviamo i top: Massimiliano Benassi sta dimostrando di essere un portiere di livello al quale il Lecce può fare affidamento. In difesa Moris Carrozzieri, seppur giocando poco, ha dimostrato di avere spirito di sacrificio e voglia di rimettersi in gioco senza paura.

Pollice alto anche per il tridente offensivo visto in campo nelle ultime giornate. Juan Cuadrado, Luis Muriel e David Di Michele, il trio dal quale il Lecce deve ripartire da gennaio. Hanno genio, sregolatezza e gol nella gambe. Gli ultimi due hanno collezionato un numero esiguo di presenze mentre il colombiano, ex Udinese, ha incendiato la fascia destra di tutti i campi in cui ha avuto modo di giocare.

Mercato a parte questo è il prospetto d'idee dal quale la banda Cosmi deve ripartire. Il prossimo 8 gennaio ci sarà un appuntamento galante. Un ménage à trois: il Lecce, un Conte e la sua Vecchia Signora…

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • shakhov-ievgenii-lecce-giu-19-anza-lezzi LECCE – Ufficiale: arrivederci Shakhov, l’ucraino vola in Grecia

    Si chiude abbastanza mestamente l’avventura di Ievgenii Shakhov con la maglia dell’Unione Sportiva Lecce. Nel primo pomeriggio di ieri, il club di via Costadura, infatti, ha comunicato che il calciatore ucraino è stato ceduto all’Aek Atene a titolo definitivo. L’atleta è già volato in Grecia per le visite mediche ed ha già indossato, a favor…

  • via del mare lecce fasano 190920 ss LECCE-FASANO – Mancosu e i baby giallorossi calano il tris all’undici di Catalano

    Vittoria e bel gioco anche nella seconda amichevole di giornata per il Lecce, che batte 3-0 un Fasano apparso meno in palla rispetto al Nardò. I giallorossi, scesi stavolta in campo con quasi solo riserve e Primavera, si impongono senza patemi, dimostrando idee e gamba. Solo a sprazzi invece la formazione ospite, che ha il…

  • via del mare lecce nardo 190920 LECCE-NARDÒ – Majer e Listkowski, un gol per tempo e i giallorossi stendono il Toro

    Termina 2-0 l’amichevole del Via del Mare tra Lecce e Nardò, con i giallorossi protagonisti vincitori ad un gol per tempo. Padroni di casa dominatori in quanto a occasioni, ma che non sono riusciti a dilagare perché troppo spreconi in zona gol. Ma non solo, visto che il Toro è comunque riuscito ad opporre una…

  • maglia-lecce-20-21 ss LECCE – La numerazione ufficiale per la prossima stagione: molte conferme per i veterani

    Sono stati ufficializzati i numeri di maglia scelti dai giocatori dell’Us Lecce per la prossima stagione di Serie B. Ci sono molte conferme rispetto all’anno scorso, come Vera (3), Petriccione (4), Lucioni (5), Mancosu (8), Falco (10), Rossettini (13), Gabriel (21), Vigorito (22), Calderoni (27), Majer (37) e Tachtsidis (77, appena tornato a Lecce dopo…

  • LECCE – Paganini e Listkowski, carica giallorossa: “Qui grande progetto, vogliamo far gioire i tifosi”

    Giornata di presentazioni in casa Lecce, dove si è tenuta stamattina la conferenza stampa di presentazione di Luca Paganini e Marcin Listkwoski, neo centrocampisti voluti da Corvino. Per l’ex Frosinone c’è la consapevolezza di essere parte di un progetto ambizioso: “Per me inizia un’esperienza nuova che approccio con grande entusiasmo e voglia di fare bene per…