LECCE – I rientri dei bomber Foti e ‘Cheva’ per esorcizzare Nacho

sebastiano-siviglia-ernesto-javier-chevanton

Foto: E. Chevanton, a destra

Se il Trapani si rinforza col tesseramento dell’esperto Nacho Castillo, monumento per i tifosi gallipolini e un po’ meno per i tifosi leccesi, il Lecce risponde con i recuperi di Salvatore Foti ed Ernesto Chevanton, come a voler esorcizzare le notizie che giungono dalla Sicilia, che parlano di un Trapani affamato, pronto a non perdere per il secondo anno di fila la possibilità di centrare il sogno della Serie B, affidandosi perciò alle ultime cartucce del bomber argentino.

Se Boscaglia, con l’arrivo dell’ex Fiorentina e Bari, può disporre di un attacco di tutto rispetto, mister Toma si gode i rientri di due pedine che non ha potuto avere a disposizione durante le sue prime nove panchine. Ieri, nel corso della doppia seduta di allenamento, Foti e Chevanton si sono ben distinti nel corso della partitella a metà campo, il primo compiendo i movimenti da ariete ai quali aveva abituato i tifosi nella prima fase di stagione, il secondo mostrando la solita lena e la proverbiale capacità balistica, cercando la porta anche da posizione impossibile, un po’ come faceva l’amico e connazionale Alvaro Recoba.

Recuperi importanti dunque per Antonio Toma che potrà sviluppare al meglio il suo 4-2-4, testato ieri nella partita sul sintetico del Colaci, con i vari interpreti al posto giusto e con Foti e Chevanton pronti a guidare le rispettive linee offensive, completate da Chiricò, Bogliacino e Drame (quella capitanata dal bomber siciliano) e da Falco, Pià e Bustamante (quella guidata da Cheva).

Il messaggio è stato lanciato verso l’estremo sud. L’arrivo dell’amico Nacho in quel di Trapani non spaventa il Lecce che si aggrappa ai bomber pronti al rientro per dare l’assalto in queste ultime giornate di regular season.

Articoli Correlati