Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Domani la rifinitura. Bollini deve reinventare il centrocampo

Ultimo allenamento della settimana prima della rifinitura per i giallorossi, che agli ordini di mister Bollini sono scesi in campo nel pomeriggio a Squinzano per una singola seduta a porte chiuse.

Il tecnico lombardo per il match con la Juve Stabia dovrà praticamente reinventare un centrocampo che sarà privo di Salvi, Filipe Gomes (squalificati come Abruzzese) e dell’infortunato Papini. Al momento, l’ipotesi meno probabile vedrebbe la conferma del 4-3-3 con l’inserimento di Lepore e Bogliacino al fianco di Sacilotto. L’uruguagio anche oggi ha lavorato in differenziato, e difficilmente recupererà in tempo per venerdì. Bollini sarà quindi quasi certamente costretto ad optare per il cambio di modulo, con il solo Sacilotto disponibile nel ruolo di mediano affiancato dal jolly Lepore. Con soli due centrali di centrocampo a disposizione, l’ex responsabile del settore giovanile della Lazio avrebbe due opzioni: il 4-4-2 ed il 4-2-3-1. Nel primo caso potrebbero scendere in campo Embalo sulla destra e Di Chiara (che garantirebbe maggiore copertura dalla sua corsia) sulla sinistra, con Manconi affiancato a Moscardelli per dare peso ed imprevedibilità all’attacco. La seconda ipotesi, decisamente più offensiva, vedrebbe la conferma di due esterni alti come Embalo e Gustavo (o Herrera) e la scelta di Manconi o Miccoli che andrebbero a giocare leggermente più arretrati rispetto a Moscardelli, lasciando così maggiore spazio per le giocate delle ali.

Si saprà di più domani quando, prima della rifinitura in programma per le ore 17 al “Via del Mare”, il tecnico Alberto Bollini parlerà in conferenza stampa.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment