LECCE – Di Michele chiama i tifosi e mette in guardia l’Inter: “Sono loro che ci devono temere”

Viaggia a ritmi sorprendenti David Di Michele, con cinque gol messi a segno nelle ultime sei partite e la speranza di ripetersi domenica anche contro l’Inter di Ranieri: “La squadra milanese mi conosce molto bene – dichiara sorridendo il bomber di Guidonia- perché ogni volta che l’ho incontrata ho sempre segnato. L’Inter vista ieri in Coppa Italia non mi ha fatto una grande impressione, ma il suo valore è fuori da ogni dubbio”.

FERMARE L’INTER “Abbiamo la fortissima convinzione di poter battere l’Inter, ma questo sapendo di avere di fronte una grandissima squadra. Sono loro che devono avere paura di noi perché non abbiamo nulla da perdere in questa gara. Per ottenere un risultato positivo contro di loro come squadra, però, dobbiamo comportarci ancora meglio delle ultime prestazioni perché con l’Inter se sbagli due occasioni da rete non te ne concedono altre. Della loro difesa toglierei Samuel che è un vero muro e con lui dietro è difficile passare. Attenzione anche a Milito in avanti: senza nulla togliere agli altri a me è sempre piaciuto. Ci basterebbe anche un pareggio, ma noi vogliamo giocarcela fino alla fine”.

CAPITOLO CALCIOMERCATO“Haris Seferovic? A Firenze non ha trovato spazio e non ho sentito più di tanto parlare di lui. Sarà sicuramente un attaccante tutto da scoprire, ma l’importante e che si inserisca subito nel gruppo e che abbia voglia di lottare per la salvezza. Blasi? È venuto qui con una grande voglia di fare bene e penso che ci darà una grossa mano per raggiungere il nostro obiettivo. Ha corsa, cattiveria e determinazione e a noi servono giocatori come lui. Bonazzoli? Noi abbiamo già due “torri”, ma se la società punta su di lui avrà le sue motivazioni. Lo conosco e nonostante la sua stazza è molto mobile e fa tanto lavoro sporco molto utile per la squadra. Miglionico? Si è allenato solo ieri con noi e quindi l’ho visto poco all’opera, ma data l’emergenza infortuni in difesa credo che dovrebbe essere già pronto per domenica anche se non spetta a me dirlo”.

BIGLIETTI PIÙ ACCESSIBILI“Quaranta euro tre biglietti? È un discorso giusto e un gesto apprezzabile da parte della società che è venuta incontro ai nostri tifosi perché ha capito che per noi il loro sostegno è fondamentale e speriamo che domenica vengano in tanti. Ora, però, quello che conta è  dare continuità di prestazioni e risultati; come gruppo abbiamo la consapevolezza di potercela fare”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati