Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – De Canio: “Io contro Cheva? Chi può far danni al Lecce è contro di me”

Conferenza stampa pre-Cesena per mister Luigi De Canio. Sono un paio i dubbi di formazione ed è possibile anche qualche piccolo cambiamento, dato che in una settimana si giocheranno tre turni di campionato. Domani col Cesena, mercoledì 2 febbraio si va a Parma, poi domenica 6 la gara interna col Palermo.

Questa l'analisi fatta dall'allenatore, in merito alla gara con i romagnoli. In coda, anche una netta risposta a Chevanton, che lamentava scarso utilizzo: "Sia noi che il Cesena stiamo dimostrando di poter essere all'altezza di giocare in A. Gara fondamentale? Non abuserei di questo termine, perchè andando avanti ci si accorge che le gare fondamentali poi diventano altre". L'anno scorso, il Cesena rovinò la festa promozione al Via del Mare, vincendo per 2-1 e prolungando di due settimane l'attesa per la promozione, poi arrivata all'ultima gara: "Ci metterei la firma perchè andasse tutto come l'anno scorso" – lasciando intendere, forse, di accettare di buon grado la sconfitta con i romagnoli e di brindare a fine anno.

E per finire, il caso Chevanton: "Io non ce l'ho con nessuno e non sono contro nessuno – ha spiegato De Canio -. Gli ho mancato di rispetto? Si, è vero – conferma sarcasticamente – ho mancato di rispetto a lui e ai suoi compagni perchè l'ho schierato col Bari, nonostante venisse da tre anni di semiinattività, nonostante avesse mostrato scarsi segni di equilibrio nella gara contro la Sampdoria, nonostante fosse tornato dalle vacanze natalizie con due giorni di ritardo, nonostante nella settimana precedente al derby si fosse allenato solo due volte, mentre gli altri invece si allenavano due volte al giorno. Io sono a favore del Lecce – conclude – e chi può fare danni al Lecce è contro di me".