LECCE – Chini: “Due punti persi. Poca determinazione sotto porta”. Sacilotto: “Pareggio che brucia…”

Piuttosto deluso Giacomo Chini al fischio conclusivo del match con il Savoia. Il vice di Lerda si aspettava qualcosa in più dai suoi, poco pratici in fase di finalizzazione. “Sono due punti persi non uno guadagnato – afferma il tecnico giallorosso – contro una squadra che si difendeva con nove uomini dietro la linea del pallone, rispetto alle altre trasferte abbiamo avuto diverse occasioni da gol, con un pizzico di determinazione in più avremmo potuto concretizzarle”. Lecce che ha, peraltro, chiuso la gara in inferiorità numerica per l’espulsione di Salvi: “Ho visto solo che Salvi aveva i segni dei tacchetti, poi non so se sia caduto o sia stato atterrato. Comunque anche quando siamo rimasti in dieci contro undici abbiamo comandato il campo senza subire nessuna occasione da gol. In effetti ci è mancato solo quello, ma questa è la difficoltà di questo inizio di campionato”.

Sul cambio di Miccoli dopo una manciata di minuti dall’inizio della ripresa Chini precisa: “È uscito per scelta tecnica”.”note positive della trasferta in terra campana, una difesa che continua a risultare invulnerabile. “È positivo non andare a prendere la palla nella nostra porta – dichiara Louis Sacilotto , siamo una squadra compatta ma è un pareggio che brucia. Alla fine del primo tempo avremmo potuto essere anche sul due a zero con un po’ più di fortuna. Ora dobbiamo prepararci bene per sabato dove i tre punti non devono sfuggirci”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati