LECCE – Carrozzieri perentorio: “A Parma per fare punti. O con le buone o con le cattive…”

Per Moris Carrozzieri niente è impossibile, basta crederci. Il difensore centrale di Giulianova, pronto al rientro dopo quasi venti giorni di stop dall’infortunio del 20 novembre allo stadio "Olimpico" di Roma, ritorna sulla sconfitta di sabato scorso al "Via del Mare" con la Lazio, la sesta stagionale casalinga, e si augura che nella trasferta di Parma il Lecce possa ripartire proprio dalla prestazione sfoderata contro la formazione di Reja.

La salvezza per l’ex centrale del Palermo, quattro presenze nel campionato in corso, non e’ solo un miraggio e con l’atteggiamento giusto i punti non tarderanno ad arrivare: "A Parma dobbiamo fare risultato con le buone o con le cattive e questo anche giocando male. Per noi la partita di domenica deve essere -dichiara il giocatore giallorosso- come una finale perche’ se non facciamo risultato le cose per noi diventeranno ancora piu’ difficili".: : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : : 

ALLA CONQUISTA DI PUNTI "Andiamo al Tardini domenica per giocarci una grande battaglia e per noi l’importante sarà  non perdere. La Romagna ci porta bene: abbiamo vinto a Bologna, a Cesena e ora dobbiamo dire la nostra anche a Parma perché come:  dice un vecchio detto non "c’e’ due senza tre" (sorride, ndr). Siamo una squadra poco cattiva e grintosa, fino a questo momento non abbiamo avuto queste caratteristiche che deve avere una squadra che deve conquistare la salvezza. Quando abbiamo incontrato il Catania sembrava:  che loro:  lottassero per la salvezza e che noi fossimo primi in classifica, ma se ci comportiamo come abbiamo fatto contro la Lazio possiamo dire la nostra con qualsiasi avversario".

OCCHIO AL PARMA "Loro sono una buona squadra che in casa ha fatto molto bene quest’anno, ma noi dobbiamo pensare solo a scendere in campo con la giusta cattiveria e determinazione. Giovinco? Senza di lui il Parma perde tanto. Non dobbiamo pensare a questo, ma solo a fare punti e ad essere concreti sotto porta. Meno dribbling, più concretezza e meno errori in ogni zona del campo perché a noi quello che serve sono i punti e non i giochetti fini a se stessi".

GRINTA MORIS"Per carattere sono uno che grida tanto in campo e che si fa sentire sempre. Cerco di dare tanti consigli ai miei compagni e soprattutto a quelli più giovani. A Muriel ho detto che deve essere più concreto e che le belle giocate se le deve risparmiare in questo momento, poi quando saremo più tranquilli con la classifica potrà  fare ciò che vuole perché i suoi numeri sono davvero un gran bel vedere ma ora se vuole lo accompagno al circo e fa le sue belle giocate li’ (ironizza, ndr)".

SALVEZZA POSSIBILE"Mister Cosmi e’ venuto qui perché crede nella salvezza e con il suo carattere cercherà  in tutti i modi di portarci all’obiettivo che e’ poi quello che vogliamo tutti. Sarà  difficilissimo per noi conquistare la permanenza in serie A, visto che abbiamo otto punti in classifica e siamo a meno sei dalla quart’ultima, ma le squadre che ci sono davanti non ci sono superiori o piu’ forti di noi e quindi sono fiducioso".

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati