Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Braglia: “Niente errori, se giochiamo come sappiamo si vince. Tifosi, dateci una grande mano…”

Il Lecce di Piero Braglia vuole lasciarsi subito alle spalle il ko con il Matera. E l’occasione per ripartire a pieni giri, per i giallorossi, è ancora davanti al pubblico amico contro i siciliani dell’Akragas. “Dopo la gara con il Matera resta l’incazzatura per aver perso una partita che non dovevamo perdere – ha esordito l’allenatore toscano nella conferenza stampa della vigilia – , con degli errori individuali pagati a caro prezzo. È andata così, ora bisogna guardare avanti nella speranza di non commettere più errori. Sappiamo che domani con l’Akragas non sarà facile, dobbiamo dare fondo a tutte le nostre energie. Se il Lecce gioca come sa fare, vince: non possiamo fare altro, come del resto è sempre successo da quando sono arrivato”.

Per il Benevento lunedì ci sarà un turno particolarmente ostico in casa del Cosenza, una motivazione in più per il Lecce che deve necessariamente accorciare le distanze dal primo posto. “Noi dobbiamo guardare in casa nostra – sottolinea Braglia, però, se domani riusciamo ad ottenere i tre punti, lunedì il Benevento dovrà avere un certo atteggiamento. Dovremo stare attenti a non sbagliare gara per nessun motivo e mi auguro che i tifosi, per noi fondamentali, ci diano una grossa mano, magari confermando i numeri dell’ultima partita”.

Considerazione finale di Braglia sull’Akragas e sul tipo di gara che i suoi dovranno interpretare: “Mi aspetto un avversario molto chiuso, per questo dovremo essere bravi nel muoverci, nel saltare l’uomo, nell’attaccare gli spazi e nella voglia di vincere”.