Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Bollini si presenta: “Che emozione poter guidare i giallorossi! Faremo di tutto per arrivare in alto”

Primo giorno in giallorosso per il neo-tecnico Alberto Bollini che, ufficializzato in mattinata, dopo aver diretto la seduta d’allenamento mattutina è stato presentato alla stampa nel primo pomeriggio da Antonio Tesoro. Il ds ha così introdotto la conferenza stampa di presentazione dell’ex responsabile del settore giovanile della Lazio: “Ringrazio innanzitutto mister Pagliari per il lavoro svolto, ma purtroppo non è arrivata la svolta che tutti auspicavamo. Abbiamo scelto Bollini perché ci può dare una grossa mano nello sviluppare un calcio propositivo, lavorando anche in prospettiva”.

Subito dopo è stata la volta del tecnico lombardo, che si è presentato dichiarando tutto il suo entusiasmo e la sua emozione per l’avventura che lo attende alla guida del Lecce: “Arrivo alla guida dei giallorossi nella seconda metà della stagione e, pur sapendo che il tempo a disposizione non è poi così tanto, cercheremo tutti assieme, con i giocatori che sono i veri interpreti, di sfruttare nel migliore dei modi le gare che restano da disputare nel campionato in corso. Lavoreremo con impegno, serietà e grande entusiasmo, ma sappiamo benissimo che il risultato finale non sarà certo frutto del lavoro di due giorni, fermo restando che faremo di tutto per raggiungere il massimo obiettivo. Il nostro, inoltre, sarà un lavoro di prospettiva, e qui ho trovato il giusto mix di giovani e giocatori d’esperienza. Per me è una grande emozione poter lavorare con questa squadra e con questa società ricca di passione“.

Bollini ha concluso parlando di moduli e dei suoi intenti riguardo il tipo di gioco che la squadra proporrà: “Mi piace molto giocare con il 4-3-3, ma non riduco tutto ad una questione di soli numeri. Nel calcio quello che conta sono le due fasi, quella di possesso e quella di non possesso, e lavoreremo su questo aspetto al di là del modulo di gioco, che può cambiare anche a gara in corso. Il mio compito sarà quello di mettere i singoli giocatori nelle condizioni migliori perché possano esprimere tutte le loro qualità e potenzialità”.