Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Al via la missione diplomatica: si vuole convincere Di Michele a restare

Ricostruire il rapporto, cercare di mettere indietro le lancette dell’orologio e far sì che tutto torni alla normalità. E’ questo l’obiettivo di Savino e Antonio Tesoro, pronti a far cambiare idea a David Di Michele, cannoniere massimo la scorsa stagione con ben 11 realizzazioni in 29 gare, dopo le dichiarazioni bomba contro Pierandrea Semeraro. Ora, uscita di scena la famiglia che ha guidato il Lecce per 18 anni, la nuova proprietà dà il via all’azione diplomatica.

D’altronde Di Michele non lo ha mai nascosto: nel Salento si trova davvero bene e fosse per lui rimarrebbe. I Tesoro hanno affermato con certezza che tratteranno al più presto la vicenda. Di Michele può ancora essere utile alla causa Lecce non solo dal punto di vista delle prestazioni e delle realizzazioni (basti vedere Totò Di Natale, due volte capocannoniere di A, più giovane di lui di un solo anno) ma anche per fare da chioccia e portare allo svezzamento i giovani attaccanti di belle speranze su cui la società punterà in maniera importante.