Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – A. Tesoro presenta Filipe e Mannini: “Saranno il valore aggiunto. Mercato? Bilancio molto positivo”

Nel primo pomeriggio di oggi, il ds giallorosso Antonio Tesoro ha presentato alla stampa i due ultimi arrivati in casa Lecce, il regista brasiliano Filipe Gomes e l’esterno ex Pisa Daniele Mannini.

Tesoro, ha aperto la conferenza spendendo parole di elogio per i due acquisti ed esprimendo un giudizio sul mercato estivo condotto dalla società: Filipe e Mannini saranno il valore aggiunto della squadra e sono convinto che daranno una grossa mano alla causa giallorossa. Parliamo di due giocatori di valore che seguivo da tempo e che sono davvero contento ed orgoglioso di aver portato in squadra, a chiusura di un calciomercato estivo che giudico molto positivo, perché ci ha permesso di costruire una rosa ben assortita. Mannini, che è nel pieno delle sue potenzialità, è un jolly che può ricoprire più ruoli e per noi questo rappresenta una variabile importante. Filipe è un centrocampista che darà ancora più valore alla nostra mediana”.

Il brasiliano Filipe Gomes, arrivato dal Perugia con il quale ha conquistato la promozione diretta in Serie B nella passata stagione, ha parlato di sè e del perché ha scelto di approdare in Salento. “Sono un centrocampista in grado di giocare indifferentemente in una linea a 2 o a 3 anche se nella seconda opzione ho più possibilità di essere nel vivo del gioco, di toccare di più la palla. In ogni caso alla fine sarà il mister a decidere ed io sono a completa disposizione. Ho accettato di venire a Lecce perché c’è una società che punta in alto, a salire in Serie B. Per disputare un grande campionato sarà comunque fondamentale il gruppo ed in questo dovremo essere bravi”.

Ha chiuso la conferenza stampa Daniele Mannini, esterno proveniente dal Pisa e con un passato tra A e B con Brescia, Napoli, Sampdoria e Siena: Il Lecce è una squadra costruita per vincere. Nello scorso campionato nei semi mesi che ho fatto a Pisa ho avuto modo di vedere che molto spesso le squadre sono costruite con dei giovani, mentre qui c’è gente d’esperienza e per vincere questo è fondamentale. Ho effettuato la preparazione a Coverciano e poi per conto mio, ma allenarsi con la squadra tutti i giorni è diverso. Mi sto impegnando al massimo, poi vedremo in campo. Per le mie caratteristiche posso ricoprire più ruoli, posso giocare indifferentemente sull’esterno, sia a destra che a sinistra”quot;.