Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Dieci reti in amichevole alla Berretti. Abruzzese: “Abbiamo nove finali da giocare”

Prosegue la settimana di lavoro del Lecce di mister Piero Braglia, concentrato nel preparare in ogni dettaglio la sfida di sabato in casa del Monopoli. I giallorossi hanno effettuato oggi pomeriggio un test d’allenamento con la formazione Berretti allenata da Claudio Luperto, con i soli Doumbia e Freddi impegnati in differenziato.

L’amichevole è terminata con il risultato di 10-1 in favore dei ragazzi di Braglia, andati in rete nel primo tempo due volte con Sowe, e nella ripresa con Moscardelli (2), Curiale (2), Carrozza, Papini (2) e con un’autorete, mentre per la squadra giovanile ha segnato Delle Donne. La formazione schierata dal tecnico toscano ha visto impiegati Perucchini (Foscarini), Giglio (Alcibiade), Camisa (Abruzzese), Legittimo (Cosenza), Beduschi (Lepore), De Feudis (Salvi), Lo Sicco (Papini), Liviero (Vecsei), Caturano (Moscardelli), Sowe (Curiale), Caturano (Carrozza). Domani Papini e compagni svolgeranno un allenamento, a porte chiuse, alle 15:30 al “Via del Mare”.

Prima del test amichevole, ha parlato in conferenza stampa il difensore Giuseppe Abruzzese, che si è espresso su ricorso vinto ieri, sulla gara con il Melfi e sul prossimo impegno a Monopoli: “Sinceramente il ricorso della Casertana ci ha dato fastidio, perché la partita si era conclusa senza intoppi e, a dirla tutta, per come si era messa la gara soprattutto nel secondo tempo il risultato finale ci aveva penalizzato. E’  comunque acqua passata, e spero che si torni solo a parlare di calcio giocato. Questo è un bel campionato, nelle posizioni di vertice ci sono raggruppate diverse squadre in pochi punti, senza diemnticare le squadre che lottano per evitare i play-out che daranno filo da torcere. Inutile nascondere che dopo la gara con il Melfi c’era un po’ di delusione perché ci aspettavamo qualcosa di diverso , anche se bisogna sempre guardare al lato positivo delle cose. Ora ci attende la trasferta di Monopoli, dove non ho idea di che tipo di ambiente troveremo, ma il nostro atteggiamento non deve cambiare. Affronteremo una squadra tosta, fisica e che è in un buon momento. Mancano nove gare alla fine, saranno tutte delle finali e dovremo concentrarsi su una per volta”.