Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LE PAGELLE – Jeda mattatore e De Canio immenso

Il derby di ieri pomeriggio passerà alla storia, perché una salvezza guadagnata al "San Nicola" rimarrà impressa a fuoco negli annali giallorossi.

ROSATI 6.5: Un solo intervento su Huseklepp con relativo batti e ribatti, ma regala sicurezza al reparto arretrato.

TOMOVIC 5.5: Spesso in affanno sulle sortite degli esterni baresi, ci mette grinta e cuore e nella ripresa quando i biancorossi calano alla distanza.

FABIANO 6.5: Preciso e ordinato, fa ripartire la manovra e aiuta sempre i compagni del pacchetto arretrato. Leader difensivo.

GUSTAVO 6.5: Dopo l'inizio disastroso di campionato mostra un incremento di prestazioni notevole. Sul presunto rigore – il pallone prima colpisce la gamba e poi carambola sul braccio del difensore leccese, ndr – è strepitosa barriera umana.

MESBAH 7: Esecutore perfetto dello spartito sia difensivo che offensivo, quando il Lecce sembra stritolato dal panico, l'algerino lo trascina per mano. Perfetto il corner del vantaggio.

GIACOMAZZI 6: In mediana e sulla linea difensiva il capitano è sempre solido.

VIVES 6.5: Stremato dai crampi negli ultimi 15', tiene, nonostante tutto, compatto il centrocampo. Lanciamo la provocazione: il Vives visto nella seconda metà di stagione merita la nazionale.

OLIVERA 6: Sfortunato, rimedia una presunta distorsione al ginocchio, ma se il Lecce può esultare è anche merito del campionato strepitoso del suo numero 10.

BERTOLACCI 6: Al rientro dopo lo stop s'infortunia nuovamente. L'intesa con Di Michele nella prima mezz'ora lascia presagire un futuro raggiante. Lo rivedremo anche l'anno prossimo in maglia giallorossa?

JEDA 8: Doppietta e tanti saluti alla pratica salvezza e alla pratica Bari. Movimento e freddezza sotto porta nella domenica dell'impresa al San Nicola. E' lui il trascinatore.

DI MICHELE 6.5: Al suo primo derby regala un assist per il 2-0 bello quasi quanto quello di sette giorni fa con il Napoli. Ad ogni tocco di palla il pubblico sogna ad occhi aperti.

Cambi:

MUNARI 6.5: Entra e sulla destra Tomovic soffre molto meno, abnegazione per la causa Lecce.

BRIVIO 6.5: Si posiziona sulla linea difensiva e preme sull'accelleratore. Che accoppiata con Mesbah.

COPPOLA S.V.: Ancora una volta scampoli di partita, sempre molto aggressivo.

All.DE CANIO 8.5: Porta a termine il suo capolavoro. Il Lecce salvo in barba all'Italia pallonara, non va nel panico e nonostante il doppio infortunio Olivera e Bertolacci compie il doppio cambio che rivoluziona la gara.