SERIE B – Lavori in corso dopo la “cacciata” di Cosmi, in rosa i grandi ex Beretta e Perucchini: l’Ascoli di Vivarini

Per i bianconeri un mercato a rilento fatto quasi tutto alla fine della sessione complice il cambio al timone. Obiettivo unico la salvezza

logo ascoli vecchio

Terza giornata e seconda trasferta per il Lecce di Fabio Liverani, impegnato domani pomeriggio sul campo dell’Ascoli di Vincenzo Vivarini. Una sfida importante sia perché arriva dopo la sosta sia in proiezione-lotta salvezza, visto che entrambe le squadre si pongono come obiettivi di partenza il mantenimento della categoria. Obiettivo che i marchigiani hanno raggiunto non senza affanni nelle ultime stagioni, caratterizzate sempre da partenze in sordine e culminate in exploit finali come quelli con Alfredo Aglietti prima e poi Serse Cosmi in panca.

Proprio l’amatissimo ex allenatore del Lecce doveva essere l’allenatore del nuovo Ascoli, ma come un tornado si è abbattuta sull’ambiente bianconero la decisione, arrivata un po’ tardi rispetto ai piani di marcia, di esonerare lo stesso Cosmi sostituendolo con Vincenzo Vivarini. Di Conseguenza, la squadra a disposizione dell’allenatore abruzzese è stata allestita soprattutto a fine sessione. In una rosa mista tra esperienza e gioventù spiccano nomi del calibro di Lanni, D’Elia, Valentini, Ganz, Ninkovic ed Ardemagni, senza dimenticare i grandi ex, Giacomo Beretta e soprattutto Filippo Perucchini, indimenticabile a Lecce e secondo di Lanni.

Il Lecce torna a giocare ad Ascoli a due anni dall’ultima volta (Coppa Italia, 2-2 finale e vittoria leccese ai rigori). I precedenti assoluti sorridono di un soffio ai bianconeri, avanti 12-11 (15 pari) anche se i giallorossi hanno esultato nelle ultime 4 sfide, tra le quali spicca il 2-5 al Del Duca di sei anni fa. Nelle Marche bilancio a forti tinte locale: 10 vittorie Ascoli e solo tre del Lecce.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati