LECCE – Si lavora un clamoroso doppio scambio con il Pisa. Ben tre i salentini in arrivo?

Costa Ferreira e Caturano piacciono ai nerazzurri, Liverani gradisce Negro e De Vitis. E sul taccuino c'è anche Falco

devitis-alessandro-pisa-sestaporta.news

Foto: Alessandro De Vitis (©sestaporta.news)

L’indiscrezione che arriva a Lecce direttamente dalla città all’ombra della Torre è di quelle clamorose. Il Pisa avrebbe chiesto al club giallorosso Pedro Miguel Costa Ferreira e Salvatore Caturano, offrendo in cambio le prestazioni di Alessandro De Vitis e Maikol Negro. Un doppio scambio alla pari che avrebbe del clamoroso, e che qualora prendesse piega darebbe una netta sterzata ai piani di mercato, almeno nell’immediato, targati Mauro Meluso, il quale benché avesse già ricevuto offerte per il portoghese e per il napoletano non aveva preventivato operazioni del genere.

Operazione che è al vaglio del tecnico salentino Fabio Liverani, che ha espresso il suo gradimento per i due profili proposti. Alessandro De Vitis, figlio del leccese doc Antonio e dunque di sangue salentino, è un centrocampista completo classe ’92, che rispetto a Costa Ferreira vanta maggiori fisicità ed esperienza nella serie cadetta. Di natura è una mezzala, ma sa barcamenarsi si maggiormente accentrato che tra le linee, offrendo duttilità ai propri allenatori. Anch’egli leccese purosangue ed anch’egli in grado di interpretare più ruoli sebbene sulla linea d’attacco è Maikol Negro, tifosissimo dei giallorossi e per l’ennesima stagione accostato ai colori della propria città natale. Dotato di grande tecnica e confidenza con il gol, l’ex Benevento e Matera è in grado di svolgere indistintamente il compito di rapace d’area di rigore e di rifinitore, caratteristiche che mister Liverani tanto sa apprezzare.

E non è finita qui, perché nelle scorse ore un altro nome di un calciatore salentino, in questo caso anche ex, è stato accostato al Lecce. Trattasi di Filippo Falco, numero 10 classe ’92 reduce da un’annata discontinua tra Perugia e Pescara. Ancora di proprietà del Bologna, dove è giunto proprio dal Salento a titolo definitivo due anni fa, il gioiellino di Pulsano ha richieste da mezza B, ma chissà che non potrebbe optare per rilanciarsi con i colori che lo hanno visto esplodere nel 2012. La concorrenza è tanta, Crotone in primis, e anche in questo caso l’opera di convincimento che Liverani ha già ampiamente dimostrato di essere in grado di fare potrebbe fare la differenza.

Tropical Store

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati