LA PARTITA – Udinese da scudetto? Il Lecce dice no

L’Udinese appesantita dalla pausa e dalle voci sulla lotta per lo scudetto impatta contro la voglia di rivalsa – dopo il K.O. 4-0 dell’andata – del Lecce. I salentini pragmatici e duttili sbarrano la strada ai friulani che inermi assistono allo show del baby centrocampista Andrea Bertolacci – autore di una doppietta – che rilancia i giallorossi fuori dalla zona retrocessione.

PRIMA FRAZIONE – Il Lecce si schiera in campo con l’inedito 3-5-2, modulo speculare rispetto a quello della formazione di Guidolin, la difesa a tre è formata da Tomovic, Ferrario e Fabiano. Rispetto alla gara contro l’Inter non ci sono Brivio, Giacomazzi e Corvia mentre per l’Udinese Abdi prende il posto dello squalificato Pinzi. La gara parte forte e al 5’ Rosati salva su Di Natale che sugli sviluppi di una palla persa da parte di Vives, servito da Isla, non trova l’impatto con la sfera. Poi i salentini prendono in mano il pallino del gioco, ma sprecano troppo. Al 11’ l’occasione più limpida del primo tempo. Di Michele approfitta di una dormita di Zapata, arriva sulla tre-quarti e serve Jeda che riesce a spedire la palla verso Bertolacci. Il calciatore scuola Roma colpisce di piatto, ma non riesce a superare un attento Handanovic. Di Michele sugli sviluppi di un calcio di punizione di Olivera al 22’ calcia alto, di poco, sopra la traversa. La partita poi s’incattivisce e negli ultimi venti minuti della prima frazione, De Marco sventola cinque gialli – tre per l’Udinese due per il Lecce – mentre a cinque dalla pausa Sanchez lascia partire un destro improvviso che Rosati, inerme, lascia sfilare a lato.

LA RIPRESA – Inizio ripresa e il Lecce passa. Contropiede stile Udinese, Jeda serve Di Michele che fa il Sanchez, salta quattro avversari e cerca la porta. Sul rimpallo il più lesto di tutti è Bertolacci: 1-0, giallorossi in vantaggio. Al 53’ Abdi calcia di prima intenzione verso la porta, Rosati si distende e devia il pallone sul palo, brividi per i salentini. A mezz’ora dalla fine il primo cambio: Denis sostituisce Abdi nelle file bianconere. Minuto 61’, Bertolacci serve Jeda che in lob scavalca Handanovic, ma sulla linea Zapata allontana. Poi arriva il meritato raddoppio giallorosso al 65’. Jeda arriva sul fondo da destra, serve un assist al bacio per Bertolacci che fa doppietta di destro da due passi. Ma, da applausi è la giocata dell’attaccante brasiliano. L’Udinese getta nella mischia Cuadrado e ad un quarto d’ora dalla fine Armero spara fortissimo verso la porta, il numero uno giallorosso non trattiene e Fabiano allontana in corner. Il primo cambio del Lecce arriva al 76’ fuori l’ottimo Jeda per l’esterno difensivo Brivio – il Lecce passa alla difesa a quattro – cosi da avere una maggiore copertura. All’82’ ultimo cambio per Guidolin che si gioca la carta Pasquale per Armero. A cinque dal termine episodio da moviola. Mesbah recupera palla, lancia Di Michele che viene toccato al limite dell’area da Zapata, De Marco fa continuare. Poi la punta di Guidonia lascia il campo per Corvia e un minuto dopo, De Canio, si gioca l’ultima sostituzione Grossmuller per il capitano Giuseppe Vives. L’incontro scema fino al termine con il Lecce in totale controllo.

Vittoria meritata per i salentini che puniscono i deludenti friulani, ombra di se stessi. La volata salvezza per il i giallorossi inizia nel migliore dei modi anche grazie alla frenata delle concorrenti per la retrocessione.

TABELLINO

LECCE-UDINESE 2-0
Reti: 2'st e 20'st' Bertolacci (L)

Lecce (4-4-1-1): Rosati; Tomovic, Fabiano, Ferrario, Mesbah; Munari, Vives (41′st Grossmuller), Bertolacci, Olivera; Jeda (31′st Brivio); Di Michele (41′st Corvia).
A disp.: Benassi, Donati, Gustavo, Piatti. All.: De Canio

Udinese (3-5-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi (27′st Cuadrado); Isla, Abdi (16′st Denis), Inler, Asamoah, Armero (38′st Pasquale); Di Natale, Sanchez
A disp.: Belardi, Coda, Badu, Corradi. All.: Guidolin

Arbitro: De Marco
Ammoniti: Olivera, Vives, Tomovic (L); Benatia, Domizzi, Armero, Inler, Asamoah (U)

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • lega-serie-b-logo-2018-19 SERIE B – La lista (approssimativa) ai nastri di partenza del campionato cadetto 2020/21

    Hanno preso il via ieri sera i playoff di Serie B che vedevano in ballo anche l’Empoli di Andrea La Mantia, eliminato dal Chievo dopo l’1-1 al Bentegodi al 120′. Lo stesso La Mantia, inoltre, ha fallito un calcio di rigore al 103′, ma non è stato il solo: nei tempi regolamentari, avevano sprecato un…

  • corvino pantaleo ss LECCE – Tre prove che fanno un indizio: l’ipotesi Corvino (con Liverani) regge

    L’ipotesi di un ritorno di Pantaleo Corvino a Lecce regge. L’idea era già nell’aria anche prima di Lecce-Parma di domenica scorsa. La proprietà di via Costadura si è riunita due volte negli ultimi tre giorni, prima e dopo la funesta partita persa contro i ducali. C’è, di base, il desiderio di porre le fondamenta per…

  • giudice-sportivo SERIE A – Il Giudice sportivo della 38ª e ultima giornata

    Dieci calciatori dovranno saltare la prima gara della prossima stagione in quanto squalificati. Queste le decisioni del Giudice sportivo relative alla 38esima e ultima giornata di Serie A Tim. CALCIATORI Una giornata: Sofyan Amrabat (Verona, oltre ad un’ammenda di 5mila euro), Francesco Cassata (Genoa, oltre ad un’ammenda di 5mila euro), Kristoffer Askildsen (Sampdoria), Cristian Romero…

  • gabriel-lecce LECCE – Promossi e bocciati: i top e flop della stagione 2019/20 secondo le nostre pagelle

    I numeri non mentono mai. Il Lecce è retrocesso in Serie B avendo la peggior difesa della Serie A con 85 reti incassate in 38 gare (poco più di due reti a partita, di media), e ciò lo si desume anche dal rendimento dei difensori a disposizione di mister Fabio Liverani. Analizzando le nostre pagelle,…

  • bandiera-lecce ph. i marrocco LECCE – Si comincia a progettare il futuro: sorprese in vista?

    Dopo la sconfitta di ieri col Parma, che ha ufficializzato il ritorno in Serie B dopo solo una stagione in massima serie, in casa Lecce è già tempo di pianificare il futuro, a conferma che il risultato sportivo non intacca in alcun modo la bontà del progetto giallorosso. In questa direzione, il presidente Saverio Sticchi…