Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA PARTITA – Lecce, vittoria tutta cuore ed orgoglio. Benevento dominato e playoff di nuovo vicini

Il Lecce annienta un Benevento quasi mai pericoloso grazie al centro di Papini che, nella ripresa, regala una vittoria meritatissima ai padroni di casa. Le assenze di Bollini sono pesanti, ma in campo non si vede né la differenza di qualità tra le due compagini né tanto meno i punti in classifica che separano salentini e sanniti. Ora il Lecce sale momentaneamente al terzo posto, pur con una gara in più rispetto a Matera e Juve Stabia e due rispetto alla Casertana.

Nel primo tempo il ritmo fatica a decollare, anche se il Lecce appare più volenteroso rispetto ad un Benevento che fatica a costruire gioco. La prima azione da rete, che arriva dopo cinque minuti, è di marca salentina e vede protagonista Gustavo, che poco fuori area lascia partire un mancino che termina alto di poco. Ancora Lecce dieci minuti più tardi, quando il potente sinistro di Bogliacino dai trenta metri non va lontano dal palo. Gli ospiti si fanno vedere in avanti per la prima volta al ventesimo, quando la conclusione al volo di D’Agostino sfiora il palo alla sinistra di Scuffia. Al 28’ il primo tiro in porta dal match è appannaggio dei padroni di casa con Salvi, il cui tentativo rasoterra dal limite è debole e trova pronto Pane. Ben più difficile è la parata di Scuffia che, al ventinovesimo, salva il risultato chiudendo lo specchio ad Eusepi, lanciato a tu per tu con il portiere leccese. Al 40’ clamorosa occasione per il Lecce: il calcio di punizione di Papini trova prima la sponda di Abruzzese e poi il tocco di Vinetot, che a pochi metri dalla porta trova però l’intervento del portiere ospite. Pane ancora protagonista due minuti dopo, quando è attento nel bloccare il tentativo di Doumbia dalla destra. Il primo tempo si chiude con una buona opportunità per Gustavo che, ben liberato al tiro da Salvi, non riesce ad angolare il tiro dal limite che trova ancora preparato il portiere ospite.

La ripresa si apre con i padroni di casa subito arrembanti e vicini al gol al quarto minuto con Lopez, il cui tentativo dalla distanza trova reattivo Pane. Un minuto dopo altra palla gol per il Lecce con Doumbia che, dopo aver ricevuto da un magistrale colpo di tacco di Bogliacino, angola troppo da ottima posizione con la palla che finisce fuori di pochissimo. Al 10’ ancora un’ottima opportunità sul mancino di Bogliacino, che riceve la corta respinta della difesa avversaria ma angola troppo il tiro con la palla che termina al lato. Alla mezz’ora il Lecce passa meritatamente in vantaggio: perfetta punizione dalla destra di Herrera che trova un liberissimo Papini, il cui colpo di testa è imparabile per il portiere campano. Il Benevento non riesce a reagire fino al minuto quarantasei, quando Marotta stacca bene in piena area ma indirizza male il suo colpo di testa per l’ultima azione da rete del match.

Nel prossimo turno il Lecce sarà ospite del Melfi, domenica 12 alle 14.30.

QUI IL TABELLINO

QUI RISULTATI e CLASSIFICA

Show CommentsClose Comments

Leave a comment