Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA PARTITA – Al Lecce basta un primo tempo straordinario: il Benevento si inchina con un secco 2-0

Un primo tempo di grande qualità ed una ripresa di agevole controllo consentono al Lecce di conquistare una vittoria meritata ed importante, che allunga la serie di vittorie consecutive dei giallorossi a cinque e consente loro di raggiungere il terzo posto solitario in classifica, a meno sei dalla vetta.

Gara dominata dal Lecce sin dalle prime battute, con gli ospiti che si limitano a futili tentativi di lanci lunghi per Evacuo, lasciato troppo solo in avanti. Il possesso palla degli uomini dii Lerda si concretizza al quarto d’ora quando, alla prima grande occasione, il Lecce passa in vantaggio: azione spettacolare di Lopez che, dopo aver triangolato con Bogliacino e Doumbia, mette in mezzo una gran palla spazzata da Som, ma sulla cui ribattuta si avventa Amodio, abile ad insaccare con un preciso e potente sinistro al volo. I giallorossi legittimano il vantaggio sfiorando più volte il gol nei minuti successivi. Al 23′ Miccoli viene lanciato da un errore di Mengoni ma, dopo aver saltato Padella, vede il suo rasoterra incrociato parato da Gori. Al minuto 27 ancora l’estremo difensore ospite bravo a parare un potente destro da fuori di Ferreira Pinto, reso ancora più insidioso dal terreno bagnato. Al 32′ il Lecce raddoppia: su angolo di Miccoli, Gori compie due prodezze su Lopez e D’Ambrosio, ma non può nulla sul tap-in vincente di Diniz. Dieci minuti più tardi Miccoli manca ancora l’appuntamento con il gol, calciando alto al volo da ottima posizione su cross di Ferreira Pinto.

Nella ripresa il Lecce paga la grande quantità di energie spese nei primi quarantacinque minuti ed arretra il suo raggio d’azione, complice l’utilizzo di ben quattro punte da parte di Carboni. Al 7′ arriva il primo tiro in porta degli ospiti con Agyei, il cui gran destro da fuori si stampa sull’incrocio dei pali. Al 14′ Lecce vicino al tris: bella incursione di Miccoli che supera tre avversari ma, arrivato davanti al portiere avversario, conclude al lato. Al 18′ timido tentativo ospite con Altinier, il cui colpo di testa su cross di Di Cuonzo termina alto sulla traversa. La pioggia intensa ed il terreno di gioco pesante non favoriscono il gioco, e l’unica occasione dell’ultima mezz’ora capita al minuto trentacinque quando prima Beretta e poi Vinetot mancano il la palla a pochi centimetri dalla porta su ottimo cross di Diniz. Il risultato non si smuove più, per il Lecce è la quinta vittoria di fila che vuol dire terzo posto consolidato. Domenica prossima si va a Catanzaro.