Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: Gallo, autore dell'autorete al "Franchi"
copyright: Coribello/SS

LA CRONACA – Ora il Lecce si fa male da solo. Poche emozioni, l’autogol di Gallo: esulta la Fiorentina

Il Lecce arriva alla sosta, a questo punto benedetta, incassando il quarto ko di fila per effetto della sconfitta per 1-0 rimediata oggi sul campo della Fiorentina. Un risultato che rispecchia ancora una volta quanto visto sul campo, con i giallorossi evanescenti e gli avversari vittoriosi con il minimo sforzo, premiati addirittura dall’autorete di Gallo. Il Verona però perde ancora, così i salentini mantengono un +8 sul terzultimo posto.

Baroni cambia un solo elemento rispetto al 4-3-3 visto con il Torino, inserendo Colombo in luogo di Ceesay al centro dell’attacco. Per Italiano 4-2-3-1 e Kouamè nel ruolo di punta centrale. Sostanziale equilibrio nelle prime battute del match, con un buon Lecce che però sbaglia in più di un’occasione l’ultimo passaggio. Al 18′ la prima conclusione in porta ha la firma dell’ex Saponara, autore di un bel destro diretto sotto la traversa che trova la deviazione, non vista, della manona di Falcone. Sul ribaltamento di fronte Colombo ruba palla a Igor e serve Strefezza, il cui destro di prima intenzione è largo di non molto. Minuto ventisei e Barak ad un soffio dal gol di testa: sulla punizione di Biraghi il tocco è largo di poco. Al 27′ il Lecce fa la frittata con Gallo, che devia con un goffo intervento alle spalle del proprio portiere. Reazione giallorossa e alla mezz’ora Gendrey apparecchia per Di Francesco, anticipato in extremis da Dodò sebbene anche stavolta Abisso non veda la deviazione. Al 34′ ancora Barak con un mancino al volo dal limite, Falcone blocca sicuro. Trentottesimo, Saponara di testa e palla alta sopra la traversa.

I giallorossi approcciano bene nella ripresa ed al 47′ Strefezza inventa per Di Francesco, stop di petto e diagonale che trova attento in respinta Terracciano. Dieci minuti più tardi Kouamè tenta la deviazione su un cross dalla destra, palla larga di non molto ma Falcone comunque in controllo. Altri tre giri di lancette e prima Colombo vede ribattuto il suo mancino, poi Strefezza di testa accompagna di fatto la palla tra le braccia dell’estremo toscano. Solo all’ottantasettesimo si rivede il Lecce con un goffo tocco fuori misura di Ceesay su punizione di Oudin. L’assalto finale alla ricerca del pari di fatto non c’è, ed anzi l’ultimo tentativo nel recupero è di marca viola con Bonaventura che impegna Falcone. E’ 1-0 finale.

Ora il campionato di Serie A osserverà la sosta per le nazionali, poi per il Lecce nuova trasferta toscana ad Empoli, lunedì 3 aprile alle 18.30.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICA