LECCE – Imbula e la voglia di riscatto: “Campionato italiano e questa piazza perfetti per me”

Il centrocampista congolese ha pronunciato le prime parole da calciatore giallorosso. Con il Verona non sarà ancora disponibile, ma si è detto pronto per mettersi a disposizione della squadra"

Foto: Giannelli Imbula

Da stamattina il Lecce ha una nuova freccia al suo arco: Giannelli Imbula è un nuovo centrocampista giallorosso. Il possente mediano di origini congolesi è stato ufficializzato e presentato in mattinata, anche se non sarà a disposizione per il match di domani con l’Hellas Verona. Il suo esordio avverrà dunque dopo la sosta, in casa con il Torino.

Nato in Belgio, il classe 1992 è in possesso sia della nazionalità della Repubblica Democratica del Congo sia di quella della Francia, dove è cresciuto. Ed è nel PSG che muove i primi passi da calciatore, andando poi ad esordire tra i Pro con i bretoni del Guingamp. In rossonero disputa delle ottime stagioni, finendo nel mirino del Marsiglia che lo fa suo. Ed ancor meglio riesce a fare proprio in biancoceleste, grazie soprattutto a Marcelo Bielsa che lo rende faro della sua mediana. La quotazione di Imbula vola alle stelle, tanto che si parla di un Inter pronta a sborsare 50 milioni per farlo suo.

Alla fine ne basteranno circa 20 al Porto per portarlo in riva all’oceano atlantico. Ed i biancazzurri riusciranno addirittura  strappare una plusvalenza, poiché appena sei mesi dopo sarà lo Stoke City a farlo suo per 25. In Inghilterra però non si esprime al top e delude le attese, tant’è che i Potters lo salutano mandandolo in prestito prima al Tolosa e poi al Rayo Vallecano. Prima del terzo prestito di fila, formalizzato oggi con il passaggio al Lecce.

Imbula è il classico centrocampista moderno, completo e capace di giostrare in tutti i ruoli del centrocampo, dalla regia alla mezzala al trequartista. Queste le sue prime parole giallorosse: “Arrivo a Lecce affascinato dalla piazza. C’è grande passione, la quale mi darà ancor più carica. Sono in cerca di riscatto ed il campionato italiano credo sia adatto alle mie caratteristiche. Posso giocare indifferentemente in ogni punto della mediana di mister Liverani, non mi fa particolare differenza. Sono rimasto allenato lavorando con un preparatore, ma non sono ancora al top. Avrò bisogno di una decina di giorni per esserlo”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati