LECCE – Esperienza e qualità per la difesa di Liverani. Ufficiale il ritorno di Bovo

Il classe 1983, la passata stagione a Pescara, ha sottoscritto un accordo annuale ed è già a disposizione del tecnico

Foto: Cesare Bovo nel 2003 (©Gazzetta del Mezzogiorno)

Era nell’aria da ormai oltre un mese, ovvero da quando il calciatore si è aggregato al gruppo di Fabio Liverani, e ora è arrivata anche l’ufficialità: Cesare Bovo è un nuovo calciatore del Lecce ed ha firmato un contratto annuale. Un’operazione a costo zero che, alla luce dei mancati ripescaggi in B di Ternana e socie, chiude di fatto il mercato giallorosso, e lo fa con un innesto che conferisce esperienza e qualità al reparto arretrato del tecnico romano.

Nato nella Capitale nel 1983, Bovo è cresciuto nelle giovani della Roma ma il suo battesimo da professionista è di fatto arrivato nel Salento. Nel 2002 il Lecce infatti lo ha acquistato con la formula del prestito biennale, e al Via del Mare il centrale ai tempi dell’Under 21 con la cui maglia ha vinto un Europeo ha conquistato una promozione e un’emozionante salvezza con Delio Rossi in panca. In totale per lui si contano 30 presenze e 2 reti in giallorosso, di cui una nell’indimenticabile vittoria-salvezza per 2-1 contro l’Inter. A partire dall’anno successive Bovo si stabilizza in compagini di medio alta classifica di Serie A: Parma, Palermo, Genoa e Torino, le ultime tre in due frangenti diversi della carriera.

Con tutte le maglie riesce a esprimersi al meglio, disputando anche per sei anni l’Europa League e risultando titolare fisso in difese sia a 2 che a 3 grazie a una completezza tecnico-tattica che lo vede eccellere nel gioco aereo come palla al piede. E’ in particolare la sua tecnica da centrocampista che lo rende unico del suo genere, risultando uno dei pochi difensori abili nei calci di punizione. Nel 2017 passa al Pescara e, dopo 14 anni di fila in massima serie, nell’estate dello stesso anno segue gli abruzzesi in cadetteria, non riuscendo ad essere protagonista con la squadra di Zeman prima e Pillon poi causa problemi fisici. E’ proprio il profilo fisico quello che lo staff di Liverani ha valutato maggiormente in questo periodo di prova, culminato nella decisione di far firmare il neo calciatore giallorosso.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati