Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – L’entusiasmo di Gambardella e Dubickas in sala stampa. Risoluzione con Tundo

E’ cominciata ieri pomeriggio la settimana di allenamenti per il Lecce che porterà alla trasferta del “Massimino” di Catania, in programma sabato prossimo, 9 settembre, alle ore 20.30. Gli etnei non sono stati protagonisti di un avvio sprint e nell’ultimo turno hanno dovuto soccombere, un po’ a sorpresa, sul campo della Casertana, dopo aver pareggiato la prima in casa contro il Fondi.

Contro i siciliani di Cristiano Lucarelli mancherà sicuramente Matteo Di Piazza. Il bomber, dopo aver messo a segno la rete del momentaneo 2-0 contro il Trapani, si è fatto scriteriatamente espellere per fallo di reazione e ora sovrà attendersi almeno due giornate di stop dal Giudice sportivo, che emetterà le sanzioni disciplinari nel pomeriggio di oggi.

Ieri è stata la prima volta in allenamento per il neo arrivo Dubickas. Oggi la squadra si allenerà, nel pomeriggio, a Martignano.

Proprio il lituano, insieme ad uno degli ultimi arrivati nel Salento, il difensore Gambardella, sono stati protagonisti della conferenza stampa odierna.

Gambardella ha riferito che “tutti i compagni hanno facilitato il mio inserimento. So di trovarmi in una grande società, con una grande storia ed ho la fortuna di potermi allenare tutti i giorni con dei compagni di squadra molto forti. Spero – ha aggiunto – di poter imparare tanto da loro e migliorare sia tecnicamente che tatticamente”. Poi si è descritto come “un terzino destro a cui piace partecipare anche alla fase offensiva e supportare l’azione d’attacco. La concorrenza – ha chiarito – non mi spaventa, anzi la vedo solo come un’opportunità per crescere”.

Dubickas, invece, ha confessato di aver saputo dell’interessamento del Lecce solo nelle ultime ore di calciomercato: “Sono molto contento di essere arrivato qui – ha detto – in una grande squadra con grandi ambizioni. Il mio desiderio è quello di migliorare e imparare dai miei compagni di squadra con maggior esperienza. Sono un attaccante esterno – ha chiosato – posso giocare sia a destra che a sinistra, mi piace giocare palla a terra e in velocità”.

Il club di via Costadura, infine, comunicato di aver perfezionato la risoluzione consensuale del contratto con Edoardo Tundo, legato ai giallorossi sino al giugno 2019.