Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LA CRONACA – È ancora Marconi-gol. Lecce di misura sulla Vibonese e primato conservato

Il Lecce sa come soffrire, e soprattutto come vincere. E’ questo il responso della gara con la Vibonese, avversario tutt’altro che semplice a dispetto del divario in classifica e battuto per 2-1 grazie alle reti di Pacilli e del ben trovato bomber Marconi. Nonostante la difficoltà e un gioco visto solo a sprazzi, i giallorossi conquistano tre punti fondamentali che consentono loro di mantenersi a +2 sul Foggia, secondo e vittorioso ad Agrigento.

Nel primo tempo il Lecce parte bene e preme da subito sull’acceleratore impostando un pressing alto e un giro palla veloce e frizzante, trovando tuttavia l’opposizione ordinata di una volenterosa Vibonese. All’ottavo minuto il primo tiro in porta del match è di marca giallorossa: crossa dalla destra di Pacilli per Marconi, che incorna in maniera precisa ma non abbastanza potente da sorprendere Mengoni. Al tredicesimo brivido sulla schiena del portiere calabrese, per un fendente dai trenta metri di Costa Ferreira alto di pochi centimetri. Al quarto d’ora Doumbia trova il gol con una fuga in solitaria, ma la sua marcatura viene prontamente annullata per un presunto tocco di mano in fase di stop, per il quale il franco maliano viene anche ammonito. Passano tre minuti e l’azione si ripete: lanciato in profondità da Costa Ferreira, Doumbia va in contatto con il portiere in uscita, inducendo il direttore di gara a fischia il rigore. Dagli undici metri Pacilli è preciso e spiazza Mengoni, portando i suoi in vantaggio. Doumbia è incontenibile, e al venticinquesimo sfiora ancora una volta la gioia personale con un potente destro sul primo palo che finisce sull’esterno della rete, regalando ai tifosi presenti al Via del Mare l’illusione del gol. Col passare dei minuti il Lecce allenta la pressione, favorendo l’avanzamento di baricentro della Vibonese, che tuttavia non riesce a creare pericoli a Perucchini. Almeno fino al minuto trentotto, quando alla prima conclusione arriva il pari ospite: a firmarlo è Viola, che lascia di sasso l’estremo difensore salentino con un tiro dai trenta metri deviato in gol. La prima frazione si chiude così sul punteggio di 1-1, visto che i giallorossi, inspiegabilmente calati dopo un avvio super, non hanno saputo reagire all’inatteso pari rossoblù.

La ripresa prende il via con il Lecce proiettato immediatamente in avanti, ma meno in palla rispetto ai primi quarantacinque minuti. Al 52′ Mengoni è chiamato alla presa non certo impossibile per impedire la marcatura a Cosenza, che aveva impattato bene sul cross da calcio da fermo di Costa Ferreira. La squadra di Campilongo è ben messa in campo e non concede nulla ai giallorossi, impensierendo anzi due volte nel giro di pochi secondi Perucchini con due conclusioni di fuori, prima su punizione con Cogliati e poi al volo con Giuffrida. In entrambe le occasioni è attento il portiere leccese. Al 66′ il neo entrato Lepore sfiora il gol con un destro che coglie il palo esterno e termina sul fondo. Al 71′ ancora Viola da fuori e ancora deviazione, ma stavolta Perucchini non si fa sorprendere e blocca a terra. Al minuto settantasei la Vibonese resta in dieci per l’espulsione di Silvestri, reo di aver atterrato Marconi lanciato a rete ed ammonito per la seconda volta. All’ottantunesimo il Lecce passa in vantaggio: illuminante taglio di Ciancio sulla destra che detta il passaggio ad Arrigoni e, dopo aver ricevuto il perfetto pallone, offre a Marconi la palla per il più facile dei gol. Passano quattro minuti e ancora Marconi è protagonista con una girata mancina di prima intenzione che, deviata da Mengoni, si stampa sul palo. Al minuto 87 viene ristabilita la parità numerica in seguito al rosso diretto per Drudi, autore di un fallo da dietro su Sowe lanciato a rete. Al 92′ Lepore ha sul destro l’opportunità per chiudere la partita, ma il diagonale incrociato è chiuso troppo e si spegne di poco sul fondo. Nei minuti finali gli ospiti abbozzano una reazione ma non riescono a calciare in porta. Dopo cinque minuti di recupero, la gara si conclude dunque sul 2-1 in favore dei giallorossi.

Nel prossimo turno il Lecce sarà ospite della Virtus Francavilla, nel derby in programma domenica alle 14:30.

QUI IL TABELLINO DI LECCE-VIBONESE