LECCE – L’amarezza di Rizzo: “Soddisfatto della gara, non del risultato. Puniti da un errore isolato”

Il tecnico leccese difende la prestazione della sua squadra, sottolineando le tante cose buone viste sul terreno di gioco del "Fanuzzi"

rizzo-coribello

Foto: Roberto Rizzo

Scuro in volto, ancora scosso dalla mazzata del pareggio giunto nel finale ma al tempo stesso pronto a difendere con i denti la prova dei suoi, Roberto Rizzo ha parlato nel dopogara di Virtus Francavilla-Lecce.

Rizzo ha così riassunto la gara: “E’ dura prendere gol così, ad un secondo dalla fine del match. Per il resto la partita è stata giocata bene da parte nostra, poi tante volte basta una errata lettura di un’azione per venire puniti in questo modo. Abbiamo giocato bene, creato tantissimo, forse concretizzato poco ma siamo anche stati sfortunati. Complessivamente sono soddisfatto della gara, non del risultato”.

L’allenatore di San Cesario, ha dato una spiegazione ai frangenti finali del match: “Un po’ di calo fisico c’è stato, può starci una disattenzione come quella in occasione del pari avversario in questo periodo post-preparazione, a prescindere dal fatto che arrivi nel primo o nell’ultimo minuto. Al di là dei cambi, tipo il terzo centrale, obiettivamente la gara sembrava finita, e forse pensare ciò è stato il nostro errore principale. Stavamo facendo bene nel finale, anche grazie all’ingresso di Costa Ferreira, abbiamo pagato solo quell’errore. Forse ci siamo abbassati un pochino ma non certo per mancanza d’autostima, anzi, ma ripeto non abbiamo corso grossi rischi. Non ci fosse stato quell’episodio nel recupero staremmo a commentare una partita diversa”.

Infine, ecco una battuta sulla prova degli esterni: “Concordo sul fatto che Ciancio e Di Matteo abbiamo disputato un’ottima prova, non sul fatto che abbiano fatti pochi cross. I nostri attaccanti hanno avuto tanti palloni per colpire, poi c’è anche la bravura degli avversari”.

 

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già collaboratore de Il Giornale di Puglia, il Corriere dello Sport e, dal 2013, redattore di SalentoSport.net.

Articoli Correlati